La spada del samurai

La spada del samurai
Autore: 
Traduzione di: 
Articolo di: 

Giappone, diciassettesimo secolo. Il Fabbro di Anime, uno dei migliori armaioli del Giappone, sta lavorando nell’oscurità assieme al suo giovane apprendista a un’arma molto potente. La fornace brilla al chiarore della luna e la katana sta per essere forgiata. Nel frattempo la battaglia di Sekigahara ha infuriato e ha reclamato il suo tributo di vite per l’instaurazione dello shogunato di Tokugawa. In migliaia sono morti, passati a fil di spada. Solo in pochi sono sopravvissuti a questo autentico bagno di sangue e uno è Musashi Miyamoto, giovane samurai che in battaglia ha perso il suo adorato shogun. Ora è solo, senza uno scopo nella vita e con un futuro incerto con cui confrontarsi: decide di non seguire più il Bushido, la Via del Guerriero, e di diventare un ronin, ossia un “senza padrone” che vive ai margini delle città di Kyoto, sopravvivendo con le elemosine. In questo modo Musashi ha tempo di riflettere sul suo passato ormai lontano e su quel codice che per lui non ha più alcun senso. Yoshioka però, uno dei signori della guerra con cui il samurai si è scontrato a Sekihagara, non si è dimenticato dell’affronto subito in battaglia e ha deciso di vendicarsi. Nonostante sia diventato un uomo estremamente pacifico, Musashi deve tornare a impugnare la sua katana e questa volta lo farà per salvarsi la vita…

 

 

David Kirk è un autore di Peterborough e cresciuto a Stamford, nel Lincolnshire. La sua attività di insegnante di inglese lo ha però portato presto molto lontano, per la precisione a Sendai, in Giappone. La sua passione per il Paese del Sol Levante è di antica data e risale infatti a quando, alla tenera età di dodici anni, lesse Shogun di James Clavell, rimanendone presto folgorato. Il suo romanzo d’esordio è stato L’onore del samurai che ha segnato l’inizio dell’avvincente saga di Miyamoto, protagonista anche di questo romanzo. Anche in questo caso i toni sono epici ed elevati e tutto ruota attorno ai concetti principali di tenacia, onore e dedizione. La spada del samurai affascina fin da subito per la sua ambientazione, descritta in maniera molto particolareggiata, e per la sua trama avvincente e ben scritta in ogni passaggio. I personaggi, poi, risultano sempre molto intensi e credibili, soprattutto il protagonista, con le sue struggenti riflessioni su un futuro molto incerto. Questo romanzo storico riesce perfettamente a cogliere l’essenza del Giappone feudale e a descrivere sotto una luce completamente diversa uno dei più famosi samurai della storia e autore del celebre Libro dei Cinque Anelli.



 

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER