La vita che si ama

La vita che si ama

La vita è fatta di lampi di felicità? In cosa risiede precisamente questo stato quasi di ebbrezza al quale ogni uomo anela? La felicità non sta nell’intensità dell’attimo ma nella capacità di cogliere quel lampo e di continuare ad assaporarne il gusto. È nel sapere dove coglierla, stanarla e farla risuonare perché non si cristallizzi in un ricordo ma continui a vibrare. Non è serenità che ne è solo una brutta copia. Non è nel riso ingannatore, né nell’euforia bugiarda. È la vita stessa, nell’attraversare la tempesta e immaginarne la fine. Senza mollare mai. Come Mohammed el-Magrebi che affronta un lungo e periglioso viaggio per arrivare in Persia a trovar fortuna, per scoprire che la sua fortuna è nel giardino della sua casa, a portata di mano. Ognuna di queste parole, ogni pensiero, ogni riflessione, ogni emozione è per loro. Per i suoi figli: Francesca, Carolina, Dodi e Arrigo. Una mail scritta dopo tanti anni per dire tutto quello che, negli anni, ha reso zeppe le “valigie della memoria” che si sono riempite nel meraviglioso viaggio di vivere. Una lunga e dolcissima ballata sul senso della vita e dell’amore riporta mente e cuore all’origine di tutto: l’incontro e la vita con Daria, la sua compagna di vita, una donna “tosta”, bella e fiera, coraggiosa e contestatrice, sognatrice e pragmatica. Starle semplicemente accanto, è già la felicità…

Un viaggio appassionante tra i ricordi, per dare senso a tutto, per cercare quel significato profondo che non ha permesso che il tempo passasse senza lasciare segni: la famiglia e l’insegnamento, la passione e la musica, la fede e le parole, la cultura e la politica, la filosofia e la democrazia. Un percorso controcorrente, oltre i formalismi, oltre la superficialità, oltre il conformismo. Alla ricerca della sostanza, della profondità, del senso della vita. Sprazzi di vita, istantanee di un’esistenza fatta anche di ricordi imprigionati nelle canzoni. Pensieri, riflessioni, poesie, canzoni, racconti e aneddoti (alcuni davvero divertenti). Tredici lettere per altrettanti istanti di felicità. Personaggi che hanno lasciato il segno e frasi raccolte quasi per caso che hanno l’urgenza di raccontarsi e raccontare la vita, i sentimenti. Con l’autenticità e la vivacità linguistica tipiche di un Roberto Vecchioni che non delude mai. Il cantautore prof. scrive ai suoi figli, ma parla a ciascun lettore. Diretto e coinvolgente, mai banale, con una prosa ricercata e vivace, evocativa ed emozionante, ‘La vita che si ama’ è un’autobiografia anomala, in equilibrio tra il saggio di filosofia e il romanzo epistolare. Con un finale commovente, dedicato alla mamma, che vale davvero la pena di leggere. Finalmente un libro che parla di felicità, che supera conformismo e retorica, senza la pretesa di insegnare nulla. Semplice ed essenziale. Vero fino in fondo.



 

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER