Lacerazione/Der Riss

Lacerazione/Der Riss
Il popolo tedesco non ha mai visto di buon occhio quello italiano. Il “peccato d’origine” è stato il tradimento del 1915, ma anche l’opinione consolidata dell’inaffidabilità dell’esercito italico, sia sotto l’aspetto dell’impegno che di quello tecnico-organizzativo. Solo negli anni venti l’Italia fascista diventa per Hitler e i nazisti un modello ammirato, da imitare e adottare. Questa convergenza d’ideali politici è totale a partire dal 1935, quando Mussolini esce dal “Fronte di Stresa”, ma si incrina già con la non partecipazione dell’Italia all’invasione della Polonia e il patto russo-tedesco non preventivamente comunicato al Duce. La guerra farà il resto…
Mentre in Italia l’8 settembre 1943 è stato un avvenimento molto trattato, in Germania è passato sotto silenzio. Ricostruire la prospettiva tedesca sull’armistizio voluto dalla monarchia è alla base di Lacerazione/Der Riss. Paolo Emilio Petrillo non si limita a ripercorrere gli eventi riguardanti i legami tra Italia e Germania dal 1915 al 1943, analizza soprattutto il clima sentimentale e l’atteggiamento psicologico della popolazione del Terzo Reich nei confronti del “tradimento” italiano. Vista l’assenza di saggistica e memorialistica tedesca sull’argomento, ha utilizzato come fonti numerose interviste a soldati della Wehrmacht, articoli dei giornali, i rapporti giornalieri del SD, il servizio segreto delle SS, i diari di Goebbels. Da tali testimonianze in diretta emerge la distanza tra le gerarchie naziste, che attraverso la stampa cercano di dare un’immagine positiva dell’Italia fascista e del suo esercito, e la percezione negativa dei tedeschi sull’italiano troppo “mediterraneo”, poco incline al senso del dovere. Lacerazione/Der Riss è un testo importante nell’aprire nuovi orizzonti storiografici su una materia finora poco esplorata, che può far luce sulle relazioni tra i due paesi europei e portare a riflettere su quelle attuali, non sempre morbide specie sotto l’aspetto del rigore economico.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER