Lacrime bianche

Autore: 
Genere: 
Articolo di: 

Seth procede avanti e indietro per Orchard Street, gli auricolari ben camuffati e il registratore nascosto sotto la giacca. È questo il modo migliore per catturare i suoni nella città: il traffico, la gente che litiga, i cantanti di strada. Durante una delle sue escursioni cittadine, presso Washington Square, si ferma a osservare una partita a scacchi. Uno dei giocatori copre il volto con un berretto e tra una mossa e l’altra canticchia un brano: “Believe I buy a graveyard of my own”. Seth è colpito dalla voce graffiante e senza tempo, ma non immagina che il suo migliore amico e socio ne subirà ancor più il fascino. Carter Wallace è un ricco rampollo che colleziona dischi costosi e rari, con un feticismo morboso verso la musica degli anni venti e trenta. Spende regolarmente una fortuna per acquistare strumentazione obsoleta, perché solo quella è in grado di riprodurre i suoni autentici. Per Carter il digitale è pura oscenità. Un codice binario fatto di zero e uno, senza anima. Insieme decidono di ripulire la registrazione ed estrapolare il brano completo. Aggiungono la base adatta ed ecco che una canzone d’altri tempi viene creata in uno studio di registrazione di New York. Carter decide di chiamare Charlie Shaw il cantante e di mettere su internet quel blues. Seth è sconvolto. La quantità di fanatici, collezionisti e creduloni che cerca di contattarli per comprare il disco inesistente è incredibile. Carter, al contrario, ne è entusiasta. È evidente che lui è il migliore e il più competente, ha ingannato tutti quei finti esperti grazie alla sua creazione. L’esaltazione per il progetto è alle stelle e sembra tutto perfetto, almeno fino alla notte, a Hunts Point…

Lacrime bianche racconta un viaggio attraverso la musica americana più intima e forse più celebre: il blues, le cui origini vengono individuate nei canti degli schiavi afroamericani del sud. Nel romanzo trovano posto i conflitti razziali, i diritti civili e la conquista della propria identità. In due periodi diversi, prima il collezionista Chester e poi Seth, percorrono le strade del Mississippi, tra fattorie e campi di roulotte, alla ricerca di Charlie Shaw, quasi un Santo Graal per i collezionisti coinvolti. Charlie è reale o è un’idea, un simbolo? La sua canzone è mai stata incisa o l’eco sentito in città è un’illusione? La musica rappresenta un collante tra Seth e Carter, ma è anche alla base dei loro contrasti. Seth è incline alla depressione, trascurato dal padre e senza un soldo. Carter è ricco, affascinate, dipendente dalle droghe. Insieme formano un duo simbiotico e al contempo autodistruttivo. I conflitti tra loro sono frequenti e brutali, ma come in tutte le relazioni disfunzionali il bisogno dell’altro porta a riavvicinamenti continui. Lo scrittore e giornalista britannico Hari Kunzru, dopo il successo di romani come L’imitatore e La danza di Leela , offre ai lettori un’altra opera intensa, con personaggi complessi, vittime dei loro difetti e debolezze, che lottano dentro un mondo che non li accoglie per ciò che sono e che loro stessi faticano ad accettare.



0

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER