Ladro di macchine

Ladro di macchine
Essere adolescenti non è semplice: i genitori ostili, la scuola come una gabbia, gli amori taciuti, il corpo disubbidiente. Per qualcuno, poi, è ancora più complicato: se il passatempo preferito, quello che riempie il tempo senza farlo passare davvero conducendo dritto al riformatorio è rubare macchine, quattordici per la precisione. Il fragile universo di Alex è fatto di regole infrante e legami usurati: una madre e un fratello desiderati ma lontani, nello spazio e nel cuore, un padre dedito all’alcol, insegnanti indifferenti. I suoi sedici anni si fanno strada tortuosa in una foresta buia: alle spalle c’è la Detroit degli anni ’50, il Michigan tra la neve e l’afa delle varie stagioni, le fabbriche, i lavoratori, le case allineate e l’odore di gomma fin sulla cima degli alberi. Davanti, da qualche parte, indistinta, una possibilità: trovare un posto nel mondo, per non sentirsi più “in soggezione rispetto a una roba grande come il genere umano, rispetto alla vita”…
Theodore Weesner scrisse questo libro negli anni Settanta, trovando nel personaggio di Alex il perfetto alter ego per raccontare la propria adolescenza: fu un inaspettato successo da 500.000 copie. Oggi Fazi pubblica in Italia Ladro di macchine, una storia che mantiene intatto il proprio fascino e una malinconica, struggente bellezza. Siamo lontani dalla “gioventù bruciata”: Alex è schivo, silenzioso. Non sa cosa vuole, né come ottenerlo: le sue azioni sono cieco battito d’ali, un continuo annaspare nel mare dell’incertezza. Non ha guide, non ha padri: neppure quello vero, mirabilmente descritto nel suo impietoso e umano disfacimento. Ladro di macchine fotografa una città, Detroit, in un preciso momento storico (industrie efficienti, grande produttività), concentrandosi su un particolare dell’immagine: un ragazzo qualunque, che si domanda “è così la vita?”. Nel tentativo di trovare una risposta commuove con i tremolii, le cadute e lampi di dolore della giovinezza.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER