L'arte di avere sempre l'ultima parola

L'arte di avere sempre l'ultima parola
Autore: 
Traduzione di: 
Editore: 
Articolo di: 
Come dimostrare a vostro figlio di pochi anni che andare a scuola in pantaloncini corti mentre fuori sta nevicando non è un’idea tanto furba? Come dire a vostro marito di abbassare il volume della musicaccia che ascolta senza scatenare un finimondo di urla e insulti reciproci? La retorica - l’arte della persuasione - insegna come parlare o scrivere in modo da convincere chi ascolta, attraverso l’uso di argomenti che Aristotele identificava come tre diversi “approcci”: un discorso fondato sul logos, la logica, sull’ethos, il carattere, e sul pathos, le emozioni. Ci sono poi svariate e interessanti figure retoriche che servono ad argomentare le proprie idee, dalla metafora alla perifrasi, con le quali è possibile indurre un uditorio dalla nostra parte...
Questo utile manuale di Jay Heinrichs – giornalista e operatore editoriale americano – riporta più di cento casi in cui applicare la retorica, cui l’autore si dedica costantemente anche attraverso il proprio sito www.figarospeech.com. Si impara così che l’inquadrare, cioè il dare forma ai confini del proprio discorso, è un termine retorico moderno che non si usava nella retorica classica. E se la retorica accetta anche errori logici, va da sé che per adoperarne gli strumenti occorre avere un certo grado di intelligenza, senza la quale anche una vasta cultura è sterile. E asociale.

 

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER