Le case degli altri

Le case degli altri
La sindrome di Asperger è una particolare forma di autismo che pochi conoscono. Tra questi pochi c'è anche Emma Hunt, giovane madre single che ha avuto la sfortuna di imbattersi in questa malattia e di scoprirne ogni suo singolo aspetto attraverso il suo primo figlio, Jacob. Da quando a Jacob è stata diagnosticata questa sindrome, la vita per Emma non è stata più la stessa. Tutti i suoi sogni, i suoi progetti e le sue aspettative di madre e moglie felice in un colpo solo sono andati in frantumi. Eppure, nonostante tutte le difficoltà, l'abbandono del marito, i problemi economici, lei non smette di combattere per quel figlio così diverso, così difficile ma pur sempre parte di lei. E lo fa ormai da diciotto anni. Per Jacob, Emma è disposta a tutto. Ma per Theo è diverso. Lui, figlio e fratello più piccolo, di tutti è quello che sembra averci rimesso di più. Da sempre si è dovuto prendere cura del fratello più grande, a causa del quale si è ritrovato a quindi anni senza avere degli amici su cui contare, senza l'affetto del padre, fuggito via quando lui era ancora molto piccolo, e senza le attenzioni della madre, troppo impegnata a gestire la vita di Jacob.  È così che il suo disperato bisogno di vivere in una famiglia normale lo porta a spiare quelle degli altri, entrando furtivamente nelle case accoglienti di sconosciuti, per sentirsi parte di loro. Jacob, dal canto suo,  sembra vivere unicamente in un mondo fatto di scene del crimine e analisi forense, ignorando tutto e tutti.  Ma la misteriosa scomparsa della sua insegnante di sostegno  è destinata a sconvolgere la vita di ognuno di loro… 
Dopo La custode di mia sorella, Jodi Picoult ritorna con un romanzo altrettanto forte e profondo, che si è subito classificato al primo posto tra i bestseller del New York Times. Scrittrice americana apprezzata in tutto il mondo per la grande capacità di riportare nero su bianco tutte le sfaccettature e le complessità dei rapporti umani, la Picoult con il suo ultimo libro va ad analizzare i difficili rapporti e le problematiche che si scatenano all'interno di una famiglia che deve fare i conti con una malattia come l'autismo. Come nel precedente romanzo, anche qui ritroviamo la figura della madre forte e disposta a tutto per amore del figlio più debole mentre l'altro figlio si vede costretto a sacrificarsi. E così, scavando nella psicologia di ciascuno dei protagonisti, ci si ritrova a dover affrontare tutta una serie di problematiche che sembrano voler minare l'equilibro stesso della famiglia. La madre coraggiosa, Emma Hunt, ha sacrificato la sua intera esistenza per il figlio autistico. Theo, il fratello minore, è diventato un adolescente difficile, solitario e schivo, che sogna una vita normale. Mentre Jacob, il figlio e il fratello autistico, vive chiuso nel suo mondo, apparentemente incurante delle persone che lo circondano. Proprio intorno al suo personaggio ruota l'intera storia insieme a tutti i suoi protagonisti che, di volta in volta, prendono la parola, dando al romanzo un ritmo particolare. Ma, soprattutto, intorno a lui ruota anche la misteriosa scomparsa della sua insegnate di sostegno.  Voce dopo voce, tassello dopo tassello, il lettore si ritrova così a rivestire i panni di un detective, per ricostruire attraverso i racconti dei vari personaggi una vera e propria scena del crimine.

 

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER