Le sultane

Le sultane
Autore: 
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 

Wilma venditrice abusiva, Mafalda parsimoniosa al punto di riutilizzare l’acqua le proverbiali sette volte e Nunzia affetta da elefantiasi e col peso di un fratello alcolizzato. Tre innocue anziane signore che abitano in via Damasco, in appartamenti dello IACP di Bologna. Le sultane. “Si sa che la gente dà buoni consigli…”, cantava De André: e le tre sultane di consigli in effetti ne elargiscono, anche se spesso sbagliano il destinatario. Abbiamo una madre - Nunzia - gelosa del rapporto che la figlia ha con una delle amiche, Wilma, la quale quando non è in giro per i dintorni della città a vendere chiama in giro per casa il figlio morto in un incidente e non riesce ad avere rapporti con la propria, di figlia. Una vicina giovane e un po’ sguaiata che provoca notevoli disagi elargendo ai vicini la colonna sonora dei suoi momenti intimi e uno sgradevole odore di fritto che esce permanentemente da casa inondando le scale. Un bel quadretto idilliaco, no? No. Perché purtroppo il giorno in cui la giovane Carmela si lamenta a colpi di scopa del tacchettare di Wilma, la reazione non è quella che ci si aspetta da una tenera vecchietta…

Un romanzo noir che più noir non si può. Marilù Oliva si conferma una scrittrice a tutto tondo capace di cogliere ogni singolo aspetto dell’essere umano e raccontarlo senza esprimere giudizi, senza fare morali; una pennellata sicura, tratti decisi per descrivere miserie umane che potrebbero essere anche le nostre o quelle del vicino di casa, che senza togliere una briciola al dramma che rappresentano ti strappano più di qualche amara risata. Un ritratto spietato di una terza età che in genere si tende a sottovalutare (da tutti i punti di vista), la fotografia di quanto possa essere incredibile l’essere umano, angelo e demone senza soluzione di continuità, ricettacolo dei sentimenti più diversi e insospettabili. Insegnante di Lettere impegnata nel sociale - ha curato anche l’antologia Nessuna più. 40 autori contro il femminicidio -  la Oliva si conferma, laddove ce ne fosse bisogno, un’autrice di grande talento con tanto da dare a qualsiasi tipo di lettore.

 


 

0
 

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER