Lezione di nuoto

Lezione di nuoto
1920, Saint-Malo. Un breve periodo di vacanze estive nel sognante paesaggio della Bretagna si trasforma per il laconico sedicenne Bertrand, figlio del secondo marito della celebre scrittrice Sidonie Gabrielle Colette (o meglio Colette e basta), in un'avventura indimenticabile. La donna infatti – incurante dei 31 anni di differenza tra lei e il ragazzo e della presenza di sua figlia, una scontrosa bambina di 8 anni di nome Bel-Gazou che lei tratta con uno sgradevole distacco  -  decide di iniziare il figliastro alla nobile arte del nuoto ...e al sesso. Prima a dire il vero Colette impone alla sua giovane amica Germaine di sedurre Bertrand, ma il ragazzo non riesce ad avere un rapporto sessuale completo, poi scende in campo in prima persona sotto lo sguardo più angosciato che perplesso della sua assistente Hélène – una donna depressa romantica che la scrittrice ha il vezzo di umiliare spesso in pubblico...
“Non amare, bambina. Amare è la più grande sciocchezza, soffrire d'amore è inevitabile”. Dietro a questo manifesto programmatico si nasconde (o cerca di nascondersi) una donna di mezz'età ricca, famosa, viziata e anticonformista. Una grande scrittrice - quindi persona dalla sensibilità non comune - che però sembra considerare gli altri solo in quanto prede, pedine o comparse sul palcoscenico della sua – sua, non loro! – vita. E la figura di Colette, affascinante e odiosa a un tempo, vien fuori nitida e potente dalle pagine di questo romanzo d'esordio di Valentina Fortichiari, una vita dietro le quinte dell'editoria italiana e un passato un po' più lontano di nuotatrice agonistica. Attività a forte carica simbolica, il nuoto, e infatti la Fortichiari lo utilizza come garbata metafora del sesso, alleggerendo (o forse amplificando) l'atmosfera sensuale e le sequenze erotiche del romanzo. Colori pastello, odore di mare e tabacco, raffinatezza e miseria, ormoni e letteratura, elettricità sottopelle.

 

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER