Lo splendore della vita

Lo splendore della vita
La casa di Biancaneve, il castello della strega cattiva, il bosco di Cappuccetto Rosso e la giostra del Paese dei balocchi. Strano furto quello su cui sono chiamati ad indagare gli agenti D’Amico e Ruta. Senza contare che all’appello del personale dell’emittente televisiva Inter-Channel mancano anche tutti i costumi di Biancaneve, Cenerentola e Cappuccetto Rosso. Il titolare Franco Vassalli, manager rampante, viene informato dei fatti al suo rientro in ufficio. Eppure venerdì 17 era sempre stato il suo giorno fortunato. Aveva lasciato da poco sua madre nell’immensa villa che aveva scelto per lei, per proteggerla dal mondo dopo che una terribile malattia l’aveva resa fragile e indifesa. Il chirurgo Ermes Corsini saluta con un bacio Giulia de Blasco, scrittrice di successo, i due si frequentano da tempo, ma Giorgio, il figlio adolescente di Giulia del suo ex marito non si è ancora abituato all’idea. Molte cose impreviste stanno per accadere sconvolgendo la loro quotidianità…
Una storia intrigante quella che la signora del romanzo italiano ci propone, una trama drammatica su cui si muovono personaggi intensi e tormentati, alle prese con le difficili sfide della vita. Torna protagonista Giulia de Blasco, che si è fatta conoscere e amare dal grande pubblico soprattutto con Disperatamente Giulia, romanzo vincitore del Premio Selezione Bancarella e che ha ispirato l’omonimo soggetto televisivo con Fabio Testi nella parte di Ermes Corsini e Tahnee Welch nel ruolo proprio di Giulia. Gli uomini della sua vita tornano nuovamente ad affacciarsi nella sua nuova esistenza dopo la malattia, non senza misteri e colpi di scena. Tanti sono i temi cari all’autrice che tornano con forza anche in questo romanzo, non lasciando di certo delusi i lettori più affezionati e appassionati.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER