Lo straordinario

Lo straordinario
Autore: 
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 

Lea è seduta di fronte a Pietro, il suo fidanzato. Non è stata la giornata che si aspettava sarebbe stata: la rivista di moda per cui ha svolto uno stage non ha rinnovato la collaborazione. Ha 37 anni e deve ricominciare da zero. Sua sorella gemella Tea è già una donna arrivata: un lavoro stabile a Parigi, dove si è trasferita per vivere con il compagno, un milionario sempre in giro per il mondo. Insomma, tra le due la fallita è lei: lo sente nel tono compassionevole della madre, lo vede nello sguardo di disapprovazione di sua sorella. Eppure Lea si impegna. Ora è seduta a cena con il suo fidanzato in un bellissimo ristorante giapponese tanto alla moda. Certo, Pietro pare non ascoltarla e sembra sempre più interessato al cellulare che alla loro conversazione. Ma Lea si fida. Pietro la ama e di certo non la tradirebbe mai. Sono “anime gemelle”. Però magari dovrebbe guardare quel cellulare anche lei, capire che sta succedendo. Lea cerca di conversare e Pietro è sempre più distante. Bene. Allora lei prende il cellulare del suo fidanzato, con uno scatto repentino e… Ok, i suoi peggiori incubi sono tutti qui. Lea ha 37 anni e nello stesso giorno ha perso il lavoro, il fidanzato e l’appartamento in cui vivere. Come si ricomincia dopo una catastrofe? Come ci si rimette in piedi? Si cerca prima di tutto un nuovo appartamento. E poco importa se quello meno costoso è lontanissimo dal centro di Milano in un condominio che sembra popolato da persone “strane”: i proprietari di casa sono gentilissimi e troppo zelanti, i vicini la invitano ad un aperitivo condominiale… Troppa cordialità. Cosa nascondono tutti?

Lo straordinario è un romanzo divertente, allegro, frizzante. Eva Clesis, classe 1980, barese di nascita, ha centrato il colpo. La storia di Lea può parere al primo colpo una storia già letta – una trentenne insoddisfatta, precaria, che perde l’amore e cerca di ricostruire la sua vita andata a rotoli – invece l’autrice inventa una trama originale, piena zeppa di colpi di scena, imprevedibile. La scrittura è semplice, immediata, diretta e allo stesso tempo coinvolgente. Non ci si stanca mai di leggere di Lea e di tutti i condomini de Lo straordinario, ci sembra di conoscerli da una vita. Eva Clesis ha scritto un romanzo “pop”: con rimandi alla musica, alle serie tv, alla vita che quasi tutte le donne e gli uomini tra i trenta e i quaranta fanno ogni giorno. La storia di Lea ci fa sorridere, a tratti ci fa ridere e ci affezioniamo a lei, al suo modo di guardare al mondo, alla sua tenacia e alla sua voglia di vivere. Lea è esattamente come tutti quanti noi. Costantemente in bilico tra le certezze che vorremmo (il lavoro, l’amore, la casa) e la precarietà che quotidianamente ci troviamo a fronteggiare e a cui siamo ormai abituati così tanto da rifuggire ogni situazione che ci paia “stabile”, granitica. Siamo persone “liquide”, per dirle come un celebre filosofo, e la Clesis descrive una intera generazione. Un romanzo scoppiettante e intelligente, una lettura appassionante, leggera e allo stesso tempo profonda, uno spaccato della nostra società scritto con sapienza e acume e privo di ogni facile luogo comune e banalità.



0
 

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER