Lolito

Lolito
Autore: 
Traduzione di: 
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 
“È il primo giorno delle vacanze di Pasqua. Io sono sdraiato a letto. Non mi voglio muovere mai più”. Questi i pensieri che passano per la mente di Etgar, quindici anni, chiuso nella sua stanza mentre guarda su Internet video pubblicitari, macabri, pornografici o tutte e tre le cose insieme, chatta con la fidanzata Alice che è in vacanza con i genitori, tiene alla larga il cane in perenne cerca di attenzioni, si lascia tentare da un amico ad andare a una festa per “sfondare l’uccello” a un rivale in amore. Alice gli ha detto che il ragazzo in questione aveva cercato di baciarla con la forza. Qualcosa però non torna. Così, in quei giorni solo in casa, Etgar entra nell’account Facebook di Alice e cerca di saperne di più...
Ben Brooks è il tipico autore ISBN. La casa editrice rimane fedele alla sua linea editoriale, mettendo in luce talenti narrativi che ci fanno fare i conti con i risvolti più tormentati della società dei consumi. Lolito è una citazione dietro l’altra di brand, serie televisive, videogame, social network, pagine di Wikipedia, chat a luci rosse e canali YouTube. Una carrellata che stordisce e fa riflettere, tanto più che il suo autore è nato nel 1992 e da piccolo, proprio come Etgar, faceva probabilmente merenda con il Nesquik (altro brand) davanti al computer. Ben a scrivere romanzi (ne ha già pubblicati sei), Etgar a consolarsi della delusione d’amore plasmandosi una nuova identità, più “adulta”, più adatta alle chat da grandi frequentate dai suoi genitori. Può tuttavia una speranza del genere avverarsi, quando si abbatte il muro che separa mondo virtuale e mondo reale?

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER