Marlene

Marlene
Autore: 
Traduzione di: 
Editore: 
Articolo di: 

Marlene si sveglia di soprassalto. Si è assopita? Quanto tempo è trascorso? Oliwia, sua nuora, è in piedi davanti alla scrivania con la corrispondenza in mano. Da quando ha iniziato a scrivere la sua biografia le capita spesso di vivere momenti di assenza come se il passato con la sua presenza ingombrante la strappasse da un presente che chiede solo di accogliere i suoi ricordi. Ha novantasette anni, ha vissuto una vita che l’ha costretta a impersonare donne diverse, ruoli distanti che le hanno permesso di attraversare indenne quasi un secolo di storia. È stata una diva del cinema, una spia, un’aristocratica, ha custodito segreti e mai smesso di combattere. Scrivere quel libro è forse l’unico modo per far pace con tutto ‒ innanzitutto con se stessa ‒ anche se ritornare con la mente a ciò che le è accaduto non può che risvegliare fantasmi a cui si illude di aver smesso di credere. Ha una bella famiglia, un figlio che stima, una nipote di sedici anni, una fondazione. Marlene ha un’espressione severa, modi risoluti e un’avversione per tutto quello che è nuovo, ama fare le cose senza fretta, assaporare il presente, un presente che è il frutto di un passato pieno di esperienze forti, battaglie continue, fughe, compromessi, rinunce, ma anche cose non dette, amori, ricordi che riemergono con prepotenza e non possono più aspettare…

Marlene è l’attesissimo sequel di Musica per un amore proibito, libro che l’autrice ha autopubblicato sul web nel 2014 ‒ come già faceva da una decina d’anni ‒ ma che grazie all’incredibile seguito è riuscito ad attirare l’attenzione dell’editore Piper, che lo ha pubblicato, decretandone il successo internazionale con oltre seicentomila copie vendute. Ancora una volta ci troviamo di fronte ad un romanzo che ci mostra con rigore la fotografia di un momento storico tra i più duri che l’umanità ha vissuto, anche se a volte sembra staccarsi dall’adesione storica per regalarci un’avventura ancora più grande. Coraggio, determinazione, forza, disperazione, diventano il motore per la vita della giovane partigiana polacca, costretta a nascondersi dai soldati tedeschi. E il lettore non può che vivere con lei i momenti più drammatici. Ma anche i segreti e l’amore avranno un ruolo da protagonisti e non mancheranno di rendere ancora più scorrevole la lettura di un romanzo che con grazia sa raccontare il dramma del nazismo attraverso l’esistenza di persone comuni che si trovano loro malgrado a vivere eventi straordinari.



0

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER