Mazagão

Mazagão
Nel XV secolo il Portogallo avvia una aggressiva politica coloniale nell'Africa occidentale, inseguendo il progetto di trovare una rotta sicura per l'Oceano Indiano attraverso la circumnavigazione del continente nero. In ogni punto della costa africana prescelto per fondare un avamposto venivano installati non uno, ma due siti, due piccole città gemelle che potessero sostenersi economicamente, politicamente e militarmente in caso di pericolo. E' il caso anche di Azamor e di Mazagão, costruite in una splendida baia della costa atlantica del Marocco. La fortezza di Mazagão soprattutto è un'opera mirabile per più di un motivo: l'ha progettata l'architetto italiano Benedetto da Ravenna, che ne ha voluto fare una sorta di roccaforte ideale, inespugnabile e massiccia. Una zattera di pietra a cavallo fra la terraferma e l’oceano che infatti resisterà eroicamente per più di due secoli alle incursioni e agli assedi dei mori, anche con un numero di aggressori venti volte maggiore di quello degli abitanti, divenendo il simbolo della Reconquista e il fiore all’occhiello dell’amministrazione lusitana. La quale, però, avendo mire ben più ambiziose in Brasile, quella terra dell’oro che come un miraggio si estende di là dall’Atlantico, non esita a trasferire i suoi coraggiosi soldati della fede nel cuore dell’Amazzonia, dove, una volta fondata Nova Mazagão, dovranno dimenticare il loro glorioso passato e ricominciare da zero...
Lo studio della Storia è una miniera inesauribile di vicende poco conosciute ma intriganti, affascinanti. Tesori sepolti da riscoprire con un paziente lavoro di ricerca sul campo e sui documenti ma anche un po' per caso, come è successo a Laurent Vidal, professore universitario a La Rochelle, che si è imbattuto in oscure allusioni alla storia di Mazagão facendo altre ricerche e - frammento dopo frammento - ha faticosamente ricostruito la incredibile vicenda di questa "città che attrversò l'Atlantico" in un saggio splendido, inconsueto e brillante.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER