Meraviglie

Meraviglie

Sono cinquantacinque, dal 1979 al luglio 2019, i siti italiani entrati a pieno diritto nella lista UNESCO del Patrimonio mondiale, un numero che è il più alto fra i Paesi di tutto il mondo, siti distribuiti equamente su tutto il territorio nazionale e trasversalmente appartenenti a ogni periodo storico. È questo patrimonio che costituisce la nostra identità nazionale e che dovrebbe riempirci di orgoglio perché ci rappresenta in toto, anche nelle nostre azioni quotidiane perché comunque eredi del genio di connazionali più illustri e noi stessi geni per essere capaci ancora oggi di generare centri di eccellenza conosciuti in tutto il mondo. È da tutto questo che è nata la serie televisiva Meraviglie, certo celebrativa, ma di sicuro anche una risposta alla nostra necessità di sapere, di dare e darci risposte sul “Chi siamo” e “Chi c’è stato prima di noi”. Dalle prime civiltà di cui ancora probabilmente non sappiamo tutto né abbiamo scoperto tutto, come quella dell’Età del Bronzo in Sardegna sui nuraghi (solo apparentemente mucchi di pietre – 1500 a.C.), con le inevitabili storie e leggende tramandate, alle incisioni rupestri della Valcamonica (Lombardia); dalle Grotte di Frasassi (Ancona), tesoro naturale del sottosuolo di antichissima formazione, alla necropoli di Siracusa, allo spettacolo da brividi dell’Etna, affascinante vulcano siciliano. E poi la civiltà etrusca, i Bronzi di Riace, la civiltà romana, Pompei, il Colosseo, i Bizantini e Ravenna, il Medioevo, l’Assisi di San Francesco e di Giotto, Amalfi prima città marinara e ancora, Piazza del Campo a Siena, la torre pendente di Pisa, il Castello di Andria, il Rinascimento e i suoi geni italiani, la Urbino dei Montefeltro e la Firenze dei Medici, la Rotonda di Andrea Palladio e il balcone di Romeo e Giulietta, fino al Barocco di Noto, ai Sassi di Matera e alle meraviglie di Venezia e Napoli, al “Cristo Velato” nella cappella dei Principi di Sansevero, alla musica di Parma, alle terre del vino. Tutto questo e molto altro ancora di questa nostra Italia preziosa e unica al mondo...

Anche l’Alberto Angela di questo prezioso volume è, come quello televisivo, ricco di spunti di riflessione, di idee. Il volume è davvero un viaggio attraverso l’Italia, dotato com’è di immagini, di particolari, di citazioni, di leggende e storie, di curiosità. Il percorso proposto è lo stesso della serie televisiva di grande successo, le bellezze dell’Italia vengono presentate con grandi immagini a colori che hanno un grande impatto visivo, forse non proprio la stessa efficacia dei filmati della tv, ma di certo con un’intensità che non lascia indifferenti. Una presentazione del luogo, un QR Code per rivedersi la puntata relativa su Rai Play, le suddette foto, ma anche le foto scattate direttamente da Alberto Angela e/o quelle che lo ritraggono nei luoghi visitati: non manca nulla. Le spiegazioni sono profonde e propongono in modo estremamente fruibile note storiche, derivazioni etimologiche, nozioni scientifiche sulla formazione di un particolare luogo, citazioni di aforismi perfettamente abbinabili con il luogo descritto, ma anche le impressioni su un luogo specifico scritte direttamente e in prima persona da Alberto Angela, un po’ meno scientifiche, ma di certo con spunti emozionali forti. Non manca in chiusura del volume un appello alla buona conservazione di questi Beni, perché costituiscono una grande ricchezza, ma anche una grande responsabilità. Soprattutto, citando Dostoevskij, “la bellezza salverà il mondo”, ma anche parafrasando i nativi americani, il Pianeta Terra è tutto ciò che abbiamo avuto in eredità dai nostri figli e proprio per loro e per le generazioni che verranno dobbiamo salvaguardarlo dai danni del tempo, dell’incuria e della superficialità, anche perché solo così avremo cura non soltanto di luoghi Patrimonio dell’Umanità UNESCO, ma della nostra stessa identità e di quella dei nostri territori, così fondamentali non solo per l’Italia, ma per il mondo intero.



0

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER