Michele, Anna e la termodinamica

Michele, Anna e la termodinamica
Autore: 
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 

Anna ha sette anni. È una bimba graziosa, ma piena di paure: la peggiore è quella della solitudine. Sarà per questo, per nascondersi da tutto quanto la spaventa, che indossa una maschera fiera come una fiera. Infatti si tratta di una leonessa. Con quel volto impavido va ovunque. Nessuno può scorgere il suo sguardo, le sue smorfie improvvise, le sue lacrime e di tanto in tanto i suoi sorrisi. Però così non può andare avanti. La mamma, soprano lirico drammatico e pure vegetariana, il padre scienziato con tutti i crismi, poco presenti nella vita di Anna, ma sufficientemente intelligenti da rendersi conto che va fatto qualcosa per lei, prendono una saggia decisione. Un bel giorno, da Roma, dove vivono, vanno a Castel Gandolfo in un allevamento di bouledogue francesi e lì prelevano Michele. Muso piatto, occhi a palla, orecchiette appuntite e corporatura abbastanza tozza. Non è una bellezza, onestamente. Ma ad Anna piace da morire e il piacere è corrisposto! I due diventano infatti presto inseparabili. Michele, cane pensante e “umano” si prende cura della piccola quasi fosse un fratello maggiore. Dormono insieme, si svegliano insieme, mangiano insieme, sono l’uno l’ombra dell’altra. Chi ha “quattro zampe” a casa può immaginare la simbiosi. Poi, durante una gita al mare, sulla spiaggia d’inverno accade l’imprevedibile e Michele, in seguito a quello che tralasciamo di svelare, non solo inizia a parlare, ma cambia persino dimensione...

Cosa c’entra la termodinamica in una storia di amicizia come questa? C’entra: e lo scoprirete leggendo il libro che, in modo lieve e leggero, con l’incedere delle fiabe moderne, ci racconta con poesia e luce (e con le sognanti illustrazioni opera della stessa Fuksas) i temi portanti della nostra esistenza. Il limite tra la vita e la morte, in primo luogo. Un nodo che gli adulti faticano a disbrigare, eppure basta poco per risolverlo: una bimba e un cane, per esempio. La fantasia, l’immaginario, i desideri, l’amore, la fiducia (e non la fede): si racchiudono qui le risposte ai più complessi quesiti dell’universo. Parola di Michele e Anna, tramite Elisa Fuksas, la giovane autrice della storia che conquisterà grandi e piccini, catturandoli nella dolcezza di un’amicizia unica e indimenticabile e nell’avventura di un viaggio iniziatico dal quale si può imparare una cosa importante: che la separazione non è un punto, una fine, ma un gesto di reciprocità e scambio, nell’andarsene e nel lasciare andare, necessario a ricostituire un inedito equilibrio nel mondo e dentro di noi.



Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER