Missing - New York

Missing - New York
Autore: 
Traduzione di: 
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 

Hailey Hansen. È un nome come tanti. Per la precisione Hailey Marie. Femmina. Afroamericana. Cinque anni. Lui il suo nome l’ha udito per la prima volta quando era ancora un poliziotto del Nebraska. Ora invece è a Manhattan. È fine agosto, e fa ancora caldo. Si trova in una stanza d’albergo singola, al sesto piano. La camicia bianca gli si appiccica alla pelle appena messa. Non è pulita, ma la meno sporca rimasta. Infila i pantaloni kaki, i calzini, le scarpe, il giubbotto antiproiettile. Aggancia al fianco la fondina con la .38 Smith & Wesson e indossa la giacca per nasconderla. È arrivato il momento di riportare a casa Hailey Hansen. Lui è Frank Decker. Ritrova persone scomparse…

Che prosa. E che ritmo. Frasi brevi, veloci, incisive, scritte in stato di grazia. Basta una riga, l’incipit - davvero riuscito - per essere subito catapultati in un’atmosfera afosa e cupa, sporca e carica di tensione, ambiguamente coinvolgente, palpitante, dotata di un fascino tutto suo, come un volto che si intuisce che in passato debba essere stato bello, ma che adesso è segnato da rughe che sono spuntate non per le troppe risate, ma per le eccessive lacrime. Missing - New York mozza il fiato e Frank Decker, il protagonista, conquista. Perché è un uomo con dei principi. E al tempo stesso terribilmente, umanamente, normalissimamente imperfetto.



 

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER