Monsieur Pain

Monsieur Pain
Traduzione di: 
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 
In Spagna infuria la Guerra Civile, mentre a Parigi gli esuli iberici conducono una vita grigia, spaurita. Una giovane vedova contatta Monsieur Pain, studioso demodé di mesmerismo e ipnotismo guardato con sospetto dagli esponenti della Medicina ufficiale: il marito di una sua amica, il poeta Cesar Vallejo, sta morendo per cause inspiegabili in un letto d'ospedale. L'uomo è apparentemente sanissimo, ma è in preda a dolori fortissimi, brucia di febbre e delirio, ed è squassato da un eterno singhiozzo. Pain accetta di occuparsi del caso, anche se in realtà sa di non poter fare nulla per Vallejo, ma da subito scopre di essere pedinato da strani individui, che lo invitano a desistere dal caso e gli regalano una forte somma in denaro. In preda al rimorso e all'infelicità, Pain inizia a sospettare che dietro alla bizzarra vicenda si nasconda un misterioso complotto...
Roberto Bolaño, prematuramente scomparso nel 2003, era appassionatamente attratto dalle avanguardie letterarie del primo '900, e infatti in questo romanzo labirintico e surrealista risuona l'eco di autori come Borges e Bioy Casarès, aleggia un'atmosfera decadente che avvolge una piovosa Parigi come nelle spire di un serpente. E serpentine sono anche le circonvoluzioni mentali del protagonista, che pagina dopo pagina (dopo un avvio quasi poliziesco) s'immerge negli incerti meandri di un mondo espressionista e paranoico, proiezione schizofrenica del senso di colpa che lo divora. La realtà oggettiva infine si scioglie in un universo assurdo, inquietante e fantomatico, kafkiano, che ha ragione del protagonista e della sua arte superata dal tempo. Fascinoso, raffinato, inconsueto: il testamento letterario di Roberto Bolaño davvero non merita di passare inosservato.

 

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER