Morte e vita di Bobby Z

Morte e vita di Bobby Z
Autore: 
Traduzione di: 
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 

“Questa è la storia di come Tim Kearney diventò il leggendario Bobby Z”. È la storia, cioè, di come un avanzo di galera sfigato entrò nei panni del più famoso dei trafficanti di droga, imprendibile, leggendario appunto. Succede questo: Tim è destinato all'ergastolo per aver ammazzato, durante la detenzione nello stesso carcere, uno degli Hell's Angels. La DEA ha catturato il famoso Bobby Z, che però è appena schiattato a causa di un infarto. I trafficanti di droga messicani tengono in ostaggio un agente e vogliono uno scambio: il poliziotto in cambio di Bobby Z, che i messicani vogliono a loro volta far fuori per averli derubati di tre milioni di dollari. Il fatto è che Tim somiglia terribilmente a Bobby Z, se non fosse per una cicatrice in faccia riproducibile però chirurgicamente. Quindi Tim non ha che da scegliere tra il morire dietro le sbarre o per mano degli Hell's Angels, oppure finire tra le grinfie dei trafficanti, che lo crederanno Bobby Z. Tim sceglie la seconda, se non altro per cambiare aria. Inizia così, dalla morte di una leggenda dei trafficanti, la nuova vita di Tim Keanrney, sulla carta destinata a non durare che poche ore. Ma, durante lo scambio, qualche cosa va storto e, dopo una violenta sparatoria, Tim viene portato dai trafficanti in un fortino in mezzo al deserto, in attesa dell'arrivo del boss che lo vuole uccidere di persona. Tim, nella parte di Bobby Z, consapevole di essere un cialtrone, decide comunque di provare a fuggire. La buona sorte è dalla sua e così inizia la sua fuga da chi, uno dei tanti, lo vorrebbe morto stecchito...

Una fuga rocambolesca, che sembra dove finire a ogni giro di pagina. Tim sa di valere meno di una cicca, per questo ci prova andando allo sbaraglio verso la morte. Ma si sa che la fortuna aiuta gli audaci, oppure il vecchio Tim sottovaluta le sue capacità affinate durante la Guerra del Golfo. Sta di fatto che riesce sempre a farla franca, lasciando dietro a sé una scia di sangue. Costruzione cinematografica, ritmo incalzante, azione e reazione, un poliziesco sparato alla velocità di un proiettile. Per questo piacerà. C'è qualche cosa però che stona nel linguaggio, una scelta nella voce tradotta che non convince completamente.



Pubblicità

 

Pubblicità

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

PUBBLICITÀ

 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER