Nevada

Traduzione di: 
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 

Il giorno in cui sua madre se ne va da questo mondo, Razor Blade Baby – la bambina del colpo di rasoio – arriva da loro. Ed è impossibile smettere di pensare a come tutto sia cominciato. La città di Reno, in Nevada, viene fondata nel 1859, quando Charles Fuller costruisce un ponte di tronchi che unisce le sponde del fiume Truckee e ne fa pagare il pedaggio ai cercatori che trasportano l’argento del filone di Comstock attraverso quel corso d’acqua stretto ma impetuoso. Due anni più tardi Fuller vende il ponte all’ambizioso Myron Lake, anch’egli impetuoso, il quale aggiunge un mulino con forno e uno stallaggio al suo Silver Queen Hotel con trattoria... Quando scende dal camion e vede le tracce dell’incidente stradale, o almeno di quello che gli pare esserlo, comincia a interrogarsi. E inizia a scrivere delle lettere, in cui si rivolge direttamente a Duane Moser, che immagina sia un uomo solo, uno scapolo, senza nessuno che al mattino gli chieda dei suoi sogni, nessuno che gli infili in tasca pietre risanatrici... Prima del loro incontro, pensa, lui avrà lavorato per un po’ come assistente sociale, glielo dirà dopo aver fatto l’amore, e le parlerà delle cose terribili che ha visto in quell’altra sua vita. Comincerà parlando di una donna con una bambina. Bellissima. Di due anni. Poi si fermerà e si sporgerà per darle un bacio sui capelli. Le chiederà allora se vorrà davvero ascoltare quella storia, come se si rendesse conto solo in quel momento che lei è lì e ascolta… Quella sera, mentre il sole tramonta, un taxi porta Michele al ranch. Ha vent’anni, la stessa età del compagno smarrito. È uno studente di ingegneria civile, un ambito che ha scelto perché non ha il punteggio per essere ammesso a medicina o la testa per fare giurisprudenza. In una famiglia come la sua, queste sono le opzioni che un ragazzo ha a disposizione…

Per questa pluripremiata raccolta, uscita sette anni fa, di dieci compiutissimi racconti, veri e propri romanzi in nuce, è stata coniata la definizione di Nevada Gothic. Il libro ha lanciato nel firmamento delle voci più interessanti della narrativa contemporanea, grazie alla sua prosa semplice ma profondissima, dallo stile classico e lineare eppure molto originale, trascinante senza essere mai banale, retorica o farraginosa, Claire Vaye Watkins, giovane autrice e accademica cresciuta fra la California e il deserto del Mojave. La Watkins è figlia di uno dei membri della famigerata Family di Charles Manson, una sorta di setta che si macchiò di numerosi delitti, come ricorda anche l’ultimo film di Tarantino. Nevada è una commedia umana di amplissimo respiro. O meglio una tragedia. Un catalogo. Un bestiario. Una Wunderkammer dove non c’è nulla di meraviglioso, anzi. Claire Vaye Watkins, con asciuttezza e potenza, dà corpo al male di vivere, all’autodeterminazione, alla scoperta di sé e del lato oscuro che c’è in tutti gli esseri umani, che spesso però non sanno farci i conti.

 


 

0

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER