Nitro

Nitro
Angela ha quindici anni, è brava in Matematica, vive in una famiglia come tante. E frequenta Felice, un uomo di quarantadue anni che vive in un appartamento in periferia in compagnia del suo cane. La loro è una vera relazione sentimentale, dove però l’adulta sembra essere lei. Elisabetta è una donna di trentotto anni alla sua prima e tanto desiderata gravidanza. La 'matta' - come ama chiamare la creatura che porta in grembo - scalcia e ha tutta l’intenzione di nascere a sorpresa coronando una gravidanza già abbastanza complicata. Il suo uomo è lontano e sua madre le dà il tormento come ha fatto per tutta la vita. Claudia sta per sposarsi, è felice, ma l’inaspettata quanto gradita corte del suo ortopedico la coglie piacevolmente di sorpresa, costringendola a rileggere il suo rapporto e le sue priorità. Anna è una quarantenne in carriera, ha un fidanzato da sei anni, un amante da nove e vive entrambe le relazioni con naturalezza e trasporto. Ama entrambi i suoi uomini, non vorrebbe una vita diversa o s’illude di non volerla. Sullo sfondo una Roma silenziosa, misteriosa, riservata...
Personaggi che si muovono in tante storie, che si incrociano o soltanto si sfiorano senza mai entrare realmente in contatto, pur facendo parte di un unico grande affresco. Mentre situazioni drammatiche, critiche o semplicemente ‘a rischio’ sembrano sul punto di esplodere facendo capovolgere gli equilibri precostituiti. Nitro è il romanzo d’esordio dell’attrice torinese Sara D’Amario, che - spesso chiamata a interpretare personaggi diversi in teatro al cinema o in televisione ("La ragazza del lago" di Andrea Molaioli, "Caos Calmo" di Antonello Grimaldi, "Colpo d’occhio" di Sergio Rubini solo per citare i film più recenti) senza difficoltà alcuna nel vestire panni così variegati nei colori - ha trasferito tanta poliedricità anche nella scrittura. Il libro racconta quarantasette ore della vita dei protagonisti, le quarantasette ore che precedono per ciascuno di loro un’esplosione che cambierà in un modo o nell’altro il loro quotidiano. Un conto alla rovescia con il quale dover fare i conti, un tempo che corre incurante degli impegni quotidiani, delle dinamiche, degli affari di cuore, un tempo che tutti più o meno diamo per scontato, che subiamo quando è fitto di impegni, che invochiamo quando a fine giornata c’è ancora qualcosa da fare. Come troviamo scritto sulla seconda di copertina "La nitroglicerina è un composto estremamente instabile che può esplodere al minimo urto o per riscaldamento, ma anche in modo spontaneo (…) ma per alcune malattie del cuore può agire come farmaco e lenirne il dolore". La stessa cosa fanno anche le storie di Sara D'Amario.

Leggi l'intervista a Sara D'Amario


 

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER