Non fate troppi pettegolezzi

Non fate troppi pettegolezzi
All'esterno l'edificio non sembra di fine Ottocento, assomiglia a una di quelle costruzioni lasciate a metà che si vedono spesso nei paesini del sud Italia. La casa è piccola e modesta: è stata ristrutturata ma il salone è rimasto intatto, con gli affreschi dozzinali e il pavimento originale. Eppure emana un fascino tutto torinese, con il suo senso di misura, di disinteresse per i fatti del mondo. È la casa di Emilio Salgari, mi dico nella testa. La casa in cui il grande scrittore si è tolto la vita, tagliandosi la gola e il ventre, il 25 aprile 1911. Mentre l'agente immobiliare parla, io quasi non lo ascolto. Osservo due finestre con un balcone che dà sulla piazza. Vedo Salgari, il suo tavolo di legno, gli oggetti del mestiere e i suoi figli, numerosi, che avranno giocato accanto a lui o nella stanza attigua. Da qui riesco a immaginare la sua vita sempre in bilico…
Emilio Salgari, Cesare Pavese, Primo Levi e Franco Lucentini sono i protagonisti di questa piccola raccolta di prose (una per ogni autore) con cui Demetrio Paolin prova a fornire il ritratto di quattro grandi scrittori accomunati dall'esser nati e vissuti a Torino e nella stessa città essersi tolti la vita. Paolin scrive con contenuta ammirazione e profondo rispetto, tenendo fede al monito che Pavese lasciò sulla prima pagina della sua copia personale dei Dialoghi con Leucò un attimo prima di togliersi la vita. Il suicidio è raccontato senza troppi pettegolezzi ed è solo lo spunto per parlare della loro esistenza, dei loro scritti, del legame strettissimo che li lega alle piazze e alle strade di Torino, mescolando precisa critica letteraria a riflessioni personali e brevi momenti narrativi nei quali l'autore si interroga sul ruolo dello scrittore e sul senso dello scrivere. In questo modo il destino dei quattro maestri si lega al suo, trasformando la scrittura in una analisi di coscienza a volte amara ma sempre lucidissima e sincera.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER