Nuvole di byte

Nuvole di byte
ICT, ovvero Information and Communication Technology. Un acronimo che racchiude una svolta epocale, quella che ha portato allo sviluppo della Rete quale strumento di comunicazione, intrattenimento, conoscenza, fornitura di servizi. In particolare, il passaggio dalla fase del web 1.0, che vede la nascita e l’affermazione dei browser  e delle attività commerciali su Internet, a quella del web 2.0, con la crescita dei social network come strumenti utili allo sviluppo della cultura e della partecipazione online. Questi ultimi, da Facebook a You Tube, da Twitter a LinkedIn, sono servizi di comunicazione potenzialmente aperti a tutti, in cui il focus è incentrato sulla comunicazione partecipativa tra gli iscritti. Inoltre, tutti possiedono spazi e strumenti di relazione (e-mail, chat, giochi ecc). Ma il passaggio al 2.0 significa anche blog, (i primi strumenti a disposizione degli utenti per la creazione di una pagina personale senza bisogno di conoscenze avanzate di programmazione informatica), wiki (siti web o collezioni di documenti ipertestuali che vengono aggiornati dai loro utilizzatori e i cui contenuti sono sviluppati in collaborazione da tutti coloro che vi hanno accesso) e feed RSS (strumenti che consentono di abbonarsi ai contenuti dei siti internet preferiti e di essere aggiornati sulle ultime novità). Un nuovo modo di comunicare che segna il passaggio dalla centralità della tecnologia alla centralità della persona, e che, soprattutto se applicato in ambito aziendale, per comunicazione interna ed esterna, si declina nel potenziamento del processo di knowledge sharing...
Alessandro Prunesti, esperto di comunicazione di marketing sui media digitali, offre in questo manuale di facile consultazione per i neofiti del web 2.0 un quadro esaustivo di tutti i principali strumenti oggi a disposizione dei privati ma soprattutto delle imprese per una comunicazione il più possibile efficace e capillare, ma che conservi tutta la forza di quella one to one. Una panoramica ampia che tocca temi quali l’innovazione di imprese ed enti pubblici e l’inserimento del web 2.0 nei processi di gestione aziendale, con semplicità e grande attenzione a fornire tutti i termini chiave del nuovo vocabolario dei comunicatori e dare esempi concreti di casi aziendali. Un’ampia bibliografia e sitografia completano il volume, con una serie di riferimenti utilissimi per approfondire l’argomento. Un prontuario da utilizzare in caso di necessità, dunque, ma anche un’ottima base per addentrarsi in maniera consapevole in un mondo, quello della comunicazione sul web, che richiede di essere sempre aggiornati.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER