Ogni cosa è per te

Ogni cosa è per te
Traduzione di: 
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 

Nel Loop di Chicago, il distretto finanziario della città, c’è eccitazione e fermento e lo champagne scorre a fiumi; non capita tutti i giorni di concludere una transazione finanziaria del valore di quasi cento milioni di dollari. Non capita spesso nemmeno che nel giro di ventiquattr’ore una tale somma svanisca nel nulla mentre passa da una banca all’altra: puff! letteralmente volatilizzata dopo un brevissimo passaggio in una banca panamense. Tra le due parti in causa nella delicata operazione finanziaria è panico, ma è soprattutto chi era incaricato di gestirla come mediatore e garante a trovarsi seriamente nei guai, considerato che sembrano essere scomparsi anche i due avvocati che si sono occupati di tutto. Due più due è un calcolo abbastanza semplice a volte, e dal momento che uno dei due, Denny Harrington, viene rinvenuto cadavere con una pallottola nella testa, diventa ben presto evidente che Jack Sommers, il tranquillo Sommers sempre ligio al dovere e sulla cui onestà tutti sarebbero disposti a mettere la mano sul fuoco, è il responsabile di quel disastro. E tutte le ragioni che possono costringere un uomo come lui ad un furto simile hanno un solo nome, Sophie, e un faccino triste che guarda dalla finestra di una specie di fortezza privata che adesso vogliono farle chiamare casa, a migliaia di chilometri di distanza, in un Paese dove l’odio sembra essere l’unica ragione di ragione di vita per chiunque…

Ronald H. Balson è un avvocato di Chicago che ha vissuto sulla sua pelle una di quelle classiche favole americane quando, dopo una serie di rifiuti, ha pubblicato da solo, con l’aiuto del figlio ingegnere informatico, il suo primo romanzo Volevo solo averti accanto, riuscendo a vendere 100.000 copie. Ha infatti dichiarato: “Devo tutto al self publishing, senza di esso forse non avreste mai sentito parlare di me. Le nuove tecnologie di pubblicazione sono utilissime a tutti coloro che vogliono diventare scrittori”. Edito e tradotto in tutto il mondo, in Italia è stato finalista al Premio Bancarella 2014. Il suo nuovo romanzo, questo Ogni cosa è per te, si candida a diventare un nuovo successo e a conquistare i suoi lettori con una storia adrenalinica che si snoda in luoghi diversi fino ad arrivare ad Hebron, una delle città più pericolose al mondo, attraverso la tormentata realtà del conflitto israelo-palestinese. Il mite protagonista, pur di riprendersi e difendere il bene più prezioso che gli è stato rubato, finisce per essere coinvolto più o meno inconsapevolmente in pericolose trame terroristiche e trova ad aiutarlo due personaggi, l’avvocato Chaterine e l’investigatore Liam, che hanno conquistato le simpatie dei lettori già nel primo romanzo di Balson. La puntigliosa fase documentale che precede sempre la scrittura dell’autore è evidente tra le pagine che, tra le altre cose, guidano il lettore a seguire le vicende consapevole delle traversie storiche che hanno generato le situazioni attuali in quella polveriera che è oggi il Medio Oriente. Cosa fondamentale per comprendere la cornice entro la quale è inserita la storia tenera di un padre e di una figlia rimasti soli a tentare di ricostruirsi una vita. Quindi è l’amore, alla fine, declinato in vari modi – persino nell’ossessione del controllo e dell’attaccamento eccessivo alle tradizioni – ad essere il vero protagonista di questo godibile romanzo nel quale si ritrovano anche azione, intrigo e avventura. E Balson, che a settembre uscirà in America con un nuovo romanzo, come ci ha raccontato in una simpatica intervista, ne ha un quarto già in scrittura. Niente male per un avvocato che ha ricevuto decine di rifiuti prima di smettere di raccontare le sue storie soltanto ai suoi figli la sera, per farle finalmente conoscere a migliaia di lettori in tutto il mondo.



 

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER