Ogni cosa al suo posto

Ogni cosa al suo posto
Un ispettore della Squadra Mobile viene spinto dal suo medico a dedicarsi alla scrittura per guarire dal suo malessere. Così il poliziotto racconta la storia dell’indagine sugli strani incidenti accaduti, nelle valli trentine, a delle anziane parrocchiane che lasciavano da soli vedovi per niente affranti… Un uomo, durante un’intervista, parla del suo lavoro: si occupa di demolizione, sgombero e trattamento dei residui del sinistro, il cosiddetto DSTR. È uno che pulisce la società… A Villa Luce di Grazzeno giunge Terenzio Repossi, in una grave condizione di paresi isterica. Insieme a lui, Michela Zhou, la sua ombra… Da quando ha perso il lavoro, Riccardo Bernini non si sente più un uomo. E ora che sembra aver trovato quello giusto, nessuno potrà toglierglielo perché lui è disposto a tutto… La vita di Daniele Inama, detto Fógia – un ragazzo “speciale” della Val di Non – cambia radicalmente quando, bazzicando il cimitero, s’imbatte in Maria Zorle, morta circa trecentocinquant’anni prima…
Thriller, horror e noir si fondono in Ogni cosa al suo posto, antologia di racconti nata dalla penna di Samuel Giorgi, autore che si è messo in mostra con l’ottimo esordio del romanzo Il Mangiateste e che costruisce un mosaico dalle mille sfaccettature i cui tasselli sono le pulsioni, le manie, le paure. L’orrore. Un orrore che assume i molteplici volti dell’esistenza umana, fino a raggiungere le lande del paranormale, dell’occulto. Per questo motivo nella struttura, nell’organizzazione, nelle tematiche e nelle atmosfere dei racconti di Samuel Giorgi riecheggia l’eco di un mostro sacro come Stephen King. E per questo motivo, quindi, Ogni cosa al suo posto è un caleidoscopio narrativo i cui colori confluiscono inesorabilmente nell’estrema e oscura cromia del nero.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER