Pestilence

Pestilence

Skelmore, Scozia. Nel pronto soccorso del General Hospital vi è il solito frenetico andirivieni di incidentati e ubriachi post-rissa. In prima linea ad accoglierli c’è James Saracen, un tempo brillante studente di medicina pronto a far carriera, in seguito messo ai margini per aver reso pubblico un passo falso del suo professore nonché emerito dottore: carriera bruciata e fine della relazione con l’affascinante Marion. Nonostante questo, James si applica con fervore nel suo lavoro, con zelo inattaccabile. Un giorno assiste a un episodio poco chiaro. Uomini con il volto coperto portano via un corpo dall’obitorio. James li avvicina, ma viene aggredito e stordito. Al risveglio, parte l’indagine personale: chi ha trafugato il corpo dall’obitorio e perché? James incontra un uomo che ha appena perso la moglie, al ritorno da una lunga permanenza in Africa: Myra Archer è tornata a Skelmore sana, e pochi giorni dopo è morta, ma il marito non è riuscito né a vederla, né a sapere la causa del decesso. Intanto si aggiunge un altro cadavere sospetto. Saracen tenta di venire a capo del mistero, ma sia il primario che i piani alti dell’ospedale sembrano voler minimizzare l’accaduto e sviare le indagini, screditando lo stesso Saracen…

L’editore Miraviglia rispolvera un romanzo dello scozzese Ken McClure, datato 1991, un medical thriller “con contagio epidemico”, in cui sparizioni di cadaveri danno il via a una rocambolesca indagine interna all’ospedale che svelerà la presenza di un virus letale di antica vita. Ci vogliono più di cento pagine prima che il meccanismo catastrofico si inneschi, dividendo così il romanzo in due stonate parti: una lunga prima parte dedicata alla prevedibile indagine e uno spazio ristretto al frettoloso dipanarsi dell’epidemia e del conseguente drammatico balletto tra civili, esercito e dottori, con protagonista il tenace medico Saracen. Il testo, oltre la strategia di tensione, non presenta elementi interessanti: non convincono inoltre parti di personaggi e dialoghi. Da rivedere la traduzione, con più di un refuso in evidenza.



 

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER