Popoli dell'Africa

Popoli dell'Africa
Dove va l’Africa? Dopo l’amara disillusione seguita all’euforia delle lotte di liberazione della seconda metà del ‘900 a loro volta arrivate dopo secoli di sanguinaria colonizzazione da parte delle potenze occidentali, con quali prospettive il continente che ha visto la nascita del genere umano si affaccia al nuovo millennio? Forse per comprenderlo è necessario ripercorrerne la storia complessa e in parte oscura, dalla comparsa del Sahelanthropus tchadensis di 6 milioni fa (il primo ominide con caratteristiche significativamente diverse da quelle degli scimpanzè, i nostri parenti più prossimi) alla polemica contro le multinazionali farmaceutiche sul prezzo degli antiretrovirali che è al centro della vita politica e sociale dei governi di gran parte del continente flagellato dall’AIDS di questi primi anni del XXI secolo. E lungo il percorso toccare temi-cardine come il paradosso dell’Egitto, civiltà in grado di influenzare più l’Europa che l’Africa a causa di un isolamento non solo geografico, il ‘contagio’ militare e culturale di Cristianità e Islam, le torbide manovre delle Società colonizzatrici con il loro funesto imprinting sulla struttura economica africana, la tragedia immane della tratta degli schiavi attraverso l’Atlantico, l’invasione e la trasformazione coloniali, i movimenti per l’indipendenza, l’industrializzazione e la questione razziale in Sudafrica, il genocidio del Ruanda...
Per John Iliffe, ex professore di Storia Africana alla University of Cambridge ora Fellow al St. John’s College, la lotta tenace del popolo africano (dei popoli africani) per la sopravvivenza contro una natura spesso ostile, le mire predatorie di tanti conquistatori e la diffusione di numerose, letali patologie, è una metafora della sfida umana, una sfida che l’Africa ha tentato di vincere (e forse sta vincendo) grazie a un boom demografico senza precedenti, a una estrema vitalità culturale e alla capacità di adattamento di popoli diversi ma uguali. Il filo rosso che unisce i più remoti progenitori della specie umana (che partendo proprio da queste savane, da queste sabbie e da queste spiagge ha colonizzato l’intero pianeta, occorre sempre ricordarlo) e l’abitante di una chiassosa bidonville alla periferia di una megalopoli di oggi è più evidente, più colorato qui che altrove. E questo saggio agile ma documentatissimo cerca di rintracciarne la trama, il percorso. Nuova edizione aggiornata e notevolmente accresciuta di un libro già uscito e apprezzato nel 1995, Popoli dell’Africa ci guida alla scoperta di un continente che non è mai stato e non potrà mai essere un continente qualsiasi, ma il continente, come la nostra stessa memoria genetica ci suggerisce inducendo questo o quel romantico spleen (non è ‘mal d’Africa’, è il ricordo di casa, ragazzi!). E poi, per dirla con Iliffe, “Uno degli aspetti più appassionanti della storia dell’Africa è che c’è ancora molto che aspetta di essere scoperto”.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER