A proposito di lei

A proposito di lei
Traduzione di: 
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 

L’ultima volta che Yumiko e Shōichi si sono incontrati è stato molti anni fa, prima che entrambi cominciassero la scuola elementare e prima che le loro due mamme – sorelle gemelle – smettessero di parlarsi e di incontrarsi. Il ricordo che Yumiko ha di suo cugino è quello di un bambino dolce, generoso, allegro. Ora è diventato un uomo e lei vive in Italia per parecchi mesi all’anno tornando in Giappone pochissimo. Entrambe le loro madri sono morte. Shōichi ha chiesto di incontrarla dopo così tanto tempo per riannodare assieme i fili della memoria, per cercare di capire cosa sia accaduto e per riparare al torto che Yumiko ha subito. La ragazza accetta di vederlo. Un po’ per curiosità, un po’ per nostalgia, un po’ perché non ricorda assolutamente nulla della sua vita prima dell’Italia se non frammenti slegati e apparentemente privi di senso. Yumiko e Shōichi cominciano così a raccontarsi, a confrontarsi, a cercare di ricostruire la storia delle loro famiglie. Incontreranno vecchi amici, parenti, faranno un viaggio a ritroso nella memoria alla ricerca della verità e tutte le certezze cominceranno lentamente a crollare. Chi sono state le loro madri? Realmente hanno praticato la magia bianca? Come sono morti i genitori di Yumiko? E lei stessa, come ha fatto a sopravvivere alla tragedia che ha colpito la sua famiglia?

Banana Yoshimoto è probabilmente, assieme a Haruki Murakami, l’autore giapponese più noto in Italia e nel 1991, anno della prima pubblicazione nella nostra lingua, è diventata un vero e proprio caso editoriale vendendo milioni di copie di Kitchen, il suo romanzo d’esordio. Sono passati tantissimi anni e Banana resta sempre una delle scrittrici del cuore di molti lettori. Anche in A proposito di lei, romanzo breve ma intenso, troviamo i temi più cari dell’autrice nipponica: la morte, il dolore, l’elaborazione del lutto, la ricerca di una vita nuova per sopravvivere al passato doloroso. La traduzione dal giapponese di Giorgio Amitrano impreziosisce l’intero romanzo e ci fa apprezzare lo stile della Yoshimoto: frasi brevi, taglienti, paratattiche, un flusso di coscienza armonioso e coinvolgente. Stupisce il finale a sorpresa, di cui non farò cenno per ovvi motivi, che rende ancora più interessante la lettura. Yumiko e Shōichi affronteranno il passato dapprima con timore, per paura di ferirsi ancora, poi il passato aiuterà loro a guardare al presente – e al futuro – con occhi nuovi, tersi e con la consapevolezza di poter affrontare il mondo, la società, a testa alta e con una maggiore serenità. A proposito di lei è un romanzo interessante, dolce e amaro allo stesso tempo: Banana Yoshimoto si riconferma una scrittrice dalla grande esperienza e dalla grande sensibilità capace sempre di centrare il libro perfetto.



0

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER