Quello che i tuoi occhi nascondono

Quello che i tuoi occhi nascondono

Roma, 2016. Nella splendida cornice dell’Ara Pacis Bianca Mornier, giovane e talentuosa fotografa, ha esposto i suoi lavori tra le lodi dei critici. Naturalmente, dopo il trionfo del vernissage non può mancare la festa. Prima all’Open Baladin, poi allo Shari Vari, locali estremamente chic: la musica alta, i barman attraenti, gli aromi delle birre artigianali che si mescolano a quelli delle colonie maschili e delle costose fragranze femminili; il bancone sul quale si allunga la fila dei bicchieri pieni di spuma soffice e densa. Bianca approfitta per fare qualche scatto (non si separa mai dalla sua Reflex) mentre continua a trangugiare alcol in compagnia di una delle sue migliori amiche, Vittoria, l’unica del gruppo che sia riuscita a liberarsi per condividere con lei il giorno più eccitante della sua vita. Le mancano Eleonore e Catherine, ma sono lontane ‒ la prima a Dubai, la seconda a Londra ‒ e non l’hanno potuta raggiungere, impossibilitate a lasciare il lavoro. C’è anche lui a rendere ancora più speciale la festa di Bianca. Non l’ha mai visto, ma la sua bellezza è sconvolgente: la pelle è candida, le braccia ben tornite, i riccioli biondi che gli ricadono lucenti sul viso. Sembra un angelo. Con la testa leggera e lo stomaco stretto nella morsa del desiderio, Bianca lo chiama a sé piegando maliziosamente il dito, lasciandosi andare in pista con lui ad un ballo latineggiante e sensuale, salvo mollarlo proprio quando la situazione comincia a farsi sempre più calda. Niente scambio di numeri di telefono. È stata solo la follia di un attimo; la notte è quasi finita. Niente impegni per Bianca, niente distrazioni, nessuna implicazione sentimentale. Solo un gran mal di testa la mattina dopo, e una proposta di lavoro da parte di un’amica: uno shooting fotografico ad un giovane attore non proprio famoso...

Lei è forte, indipendente, affermata; gli uomini l’hanno delusa e il gioco vuole condurlo lei, a modo suo. Lui è Federico Vallesi, astro nascente nel mondo della fiction italiana: appassionato di letteratura, assennato nonostante abbia appena 25 anni (otto meno di Bianca), legato alla famiglia. Tutt’altro che un individuo superficiale, benché faccia parte del mondo dell’effimero. E sa come trattare una donna: scene hot a profusione ce ne danno l’assoluta certezza. Quanto tempo impiegherà questo meraviglioso cliché umano ambulante per scalfire la corazza della sua sensuale preda? Nonostante la prevedibilità della trama, il libro di Serena Nobile (prima Virginia de Winter e prima ancora Savannah, nickname utilizzato nelle piattaforme online di fanfiction) è gradevole nella sua leggerezza. Ironico, ben scritto, pieno di belle citazioni letterarie e richiami cult al cinema e alla tv: l’atmosfera de La dolce vita, le feste nei locali esclusivi alla Sex & the City, i giri in Vespa nella città eterna come in Vacanze romane, anche se in questo caso ‒ i tempi sono cambiati! ‒ è lei a guidare, portando a spasso il suo bello alla scoperta degli angoli più romantici e suggestivi. A romanticismo e sensualità si affianca anche un pizzico di mistero, che non guasta: dal prologo si intuisce che ad unire Bianca alle sue storiche amiche ci sono anche uno spiacevole segreto e un bel po’ di sensi di colpa legati al quasi suicidio di una loro compagna di università, che ancora a distanza di molti anni riesce a gettare un’ombra sulle loro vite dorate. Se la storia tra Federico e Bianca avrà il suo canonico lieto fine, sarà proprio questo mistero a rimanere in sospeso, fungendo da filo conduttore per le successive storie: Quello che i tuoi occhi nascondono è infatti solo il primo dei romanzi della saga 5 sensi della HarperCollins; la protagonista del successivo, La musica nelle tue parole ‒ sempre firmato dalla Nobile ‒ è la spumeggiante Vittoria.



 

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER