Risposta multipla

Risposta multipla
Traduzione di: 
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 

Dal 1966 al 2002 per accedere alle Università in Cile bisognava superare con punteggi altissimi la Prova Attitudinale Accademica Nazionale, che si componeva di una Prova di Abilità Verbale e una Prova di Abilità Matematica. La Prova di Abilità Verbale era divisa in vari blocchi: nel primo, L’intruso, bisognava individuare in ciascun gruppo la parola il cui significato confliggeva con quello delle altre, ad esempio: tra educare, sottomettere, addestrare, programmare, addomesticare quale non ha niente a che vedere con le altre? Poi c’era L’organizzazione del discorso, ossia ricostruire le frasi sparse in un ordine cronologico.: come si ricostruisce una vita? A partire da quale evento? Il primo dolore? La prima volta che ti sei masturbato? Il primo lutto? Il primo litigio dei tuoi? La prima volta che ti sei indebitato? Il terzo blocco era il Completamento delle frasi. Le parole sono macigni e la scelta di una coppia di termini piuttosto che un’altra per completare una frase può distruggere o creare mondi, può riallineare universi, ristabilire equilibri, scatenare risate, uccidere speranze. Il quarto blocco si intitolava Soppressione di enunciati ed invitava il candidato ad eliminare le frasi di un brano che a loro parere non fornivano informazioni utili. Quali sono i dettagli inutili nel raccontare una vita, quali gli episodi che non aggiungono informazioni utili? Quando è stato instaurato il coprifuoco in Cile? Cosa faceva tuo padre fuori casa una notte d’estate? Dove si è rifugiato? Con chi ha fatto l’amore? Chi è stato concepito quella notte? La mastectomia di tua madre? Il suo Alzheimer che però non le consentiva di dimenticare la menomazione? Come si possono inventariare i fatti salienti, le persone importanti, i sentimenti, le acrimonie, le perdite e i guadagni in una vita? Cosa si può omettere nel raccontare una vita? Le opinioni politiche? Le idiosincrasie, il razzismo, il maschilismo? Le buone intenzioni e lo spirito caritatevole? Cosa si può correggere? Forse, solo gli errori di grammatica. L’ultima parte del test consisteva nella Comprensione del testo, da dimostrare scegliendo da una lista di risposte chiuse, quella più giusta...

I testi che Alejandro Zambra ci propone per l’interpretazione sono tre e tutti e tre hanno come sottotraccia il grande tema della sincerità: quella dell’amore eterno che si giurano due giovani sposi ubriachi in un Paese in cui non esiste il divorzio, quella dei legislatori paladini della moralità costretti a mentire come tutto il resto del Paese per avere un annullamento del matrimonio quando l’eternità scade, quella di un professore di religione che prova ad insegnare lo spirito critico e finisce autista della metro, quella di due avvocati gemelli che decidono di trarre il massimo profitto dalle contraddizioni della loro professione, quella di un padre che confessa a un figlio di non averlo voluto, quella di un figlio che confessa a suo padre ben di peggio… Non c’è molto che non sia stato detto nei pochi anni di libertà di cui il Cile ha potuto godere sul clima di violenza, intimidazione, claustrofobia e terrore instaurato dalla dittatura di Pinochet, ma non era stato probabilmente mai evidenziato con tanta veemenza lo scempio che è stato fatto dell’istruzione, l’omologazione culturale, l’asservimento delle menti pervicacemente perseguito dal sistema di potere con la complicità volenterosa cella chiesa cattolica, desiderosi entrambi di estirpare dalle menti dei giovani qualsiasi scampolo di libero pensiero il socialismo avesse potuto insufflarvi. Le Università sono state svuotate dalle menti speculative e popolate di zelanti servitori che hanno provato a produrre menti acritiche, consenso di massa attraverso la sistematica manipolazione degli eventi e la soppressione del pensiero critico. I test attitudinali nazionali erano l’esempio perfetto di come questa macchina lavorasse selezionando per l’accesso all’istruzione solo i “migliori”, ossia i più inquadrati e meno pericolosi. Zambra con questo Risposta multipla dimostra la sua tesi con genialità assoluta, costruendo un test di abilità che sfida le coscienze sopite, gli intelletti asserviti e si prende, costruisce un esperimento sociale camuffandolo sotto le spoglie di un divertissement letterario. Gioca con le parole e i significati solo perché può farlo, dimostra che non ci sono limiti all’interpretazione, se non quelli creati dalle nostre paure e dagli steccati in cui ci rinchiudiamo per non affrontarle.



Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER