Robert Capa

Robert Capa
L'antologia definitiva del lavoro del fotoreporter Robert Capa (pseudonimo di Endre Erno Friedmann 1913-1954), fondatore nel 1947 - insieme tra gli altri ad Henri Cartier-Bresson, David "Chim" Seymour e George Rodger - della prestigiosa agenzia Magnum Photos. Curata dal biografo di Capa Richard Whelan con il fondamentale contributo di Cornell Capa (fratello minore di Robert e anch'egli fotografo) per la selezione delle immagini, questa 'collezione completa' comprende 937 fotografie cronologicamente ordinate, scelte dagli autori fra gli oltre 70.000 negativi impressionati da Robert Capa nell'arco della sua carriera di fotoreporter, durata poco più di un ventennio... alt
John Steinbeck ebbe modo di dire che Robert Capa «è stato capace di mostrare l'orrore di un intero popolo nel volto di un bambino». E infatti Capa è unanimemente considerato uno dei più grandi, se non il più grande, tra i fotografi di guerra di sempre. I suoi scatti, ottenuti solitamente accompagnando i soldati in primissima linea (tanto da venir considerato dai generali, durante lo sbarco in Normandia, a tutti gli effetti come un membro della Divisione) possiedono un tale impatto che difficilmente si riescono a dimenticare. A riprova di ciò appare esemplificativa la foto scattata da Capa il 5 dicembre del 1936 in Spagna, sul fronte di Cordoba, che ritrae un miliziano repubblicano proprio nell'attimo in cui viene colpito a morte dalle truppe franchiste. Del resto i racconti delle testimonianze raccolte da Capa sul fronte della guerra civile spagnola e la sua accurata documentazione fotografica saranno materia fondamentale anche per il suo amico Ernest Hemingway nella stesura del romanzo Per chi suona la campana. Capa amava considerarsi un fotoreporter piuttosto che un artista: purtroppo proprio questa necessità di documentare gli orrori della guerra stando sempre in prima linea provocherà la sua prematura scomparsa, avvenuta nel 1954 in Indocina a causa di una mina antiuomo. Tuttavia se, come diceva Lev Tolstoj, «l'arte è un'attività con cui un uomo, consapevolmente, trasmette agli altri, contagiandoli, i sentimenti che ha vissuto facendoli vivere anche a loro», non si può far altro che considerare Robert Capa come un grandissimo artista. E questo imperdibile volume della Phaidon, come sempre di pregevole fattura, offre al lettore il modo migliore per scoprire (o riscoprire) la sua opera.

 

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER