Sangue d’Ansonaco

Antonio Brando è uno scrittore. I suoi thriller lo hanno reso un uomo ricco e la conduzione di una nota trasmissione televisiva ne ha fatto un uomo celebre. Oramai lontano dalla pubblicazione del suo ultimo romanzo, riceve la telefonata della sua agente letteraria che gli comunica la vendita dei diritti di un suo romanzo per farne una serie televisiva. Antonio è in viaggio, la voce della donna lo raggiunge mentre sta navigando - lui che non ama il mare - dalla costa toscana alla volta dell’isola del Giglio, dove uno zio gli ha lasciato in eredità una casa. Lo scrittore, amante del buon vino, scopre che l’identità dello zio è avvolta nel mistero: su di lui e sul vino che produceva, il Sangue d’Ansonaco, aleggiano strane e inquietanti leggende, sembra infatti che l’uomo fosse un alchimista in combutta con il demonio, ma nonostante gli isolani sconsiglino ad Antonio anche solo di avvicinarsi alle bottiglie di quel vino stregato la tentazione è fortissima e difficile da vincere. Cosa si nasconde dietro la pesante porta protetta da un pesante lucchetto nella casa dello zio?

Torna Antonio Brando, già protagonista del romanzo Illune uscito sempre per Effigi nel 2011 ed ambientato sempre in Toscana: ma a far da teatro agli eventi allora era la campagna della Maremma. Torna con una storia quasi horror, visionaria, in bilico tra realtà e immaginario, tra sogno e desideri. Un romanzo breve tinto di giallo che testimonia la grande passione dell’autore per i sapori, gli odori, i colori della terra in cui vive da oltre dieci anni, terra a cui questo romanzo “fa da sponsor”, forse fin troppo apertamente. E se da una parte il lettore procede nella trama per scoprire quale segreto si celi nel passato del misterioso zio, dall’altra le varie tappe della storia arrivano rapidamente e senza troppe sorprese. Sul filo della fantasia accompagniamo Antonio Brando in un viaggio iniziatico alla ricerca del suo vero sé. E alla fine solo un nuovo libro, forse, ci dirà com’è andata a finire.



Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER