Se li conosci li eviti

Se li conosci li eviti
Il Parlamento e gli uomini che lo compongono analizzato da destra a sinistra; le liste dei buoni e dei 'cattivi' (compresi quelli più ignoranti pizzicati dalle 'Iene' televisive) appartenenti a tutto l'arco costituzionale; le schede di singoli parlamentari eletti (o 'trombati') suddivisi per le varie formazioni politiche. In appendice, la lista delle leggi vergogna approvate nelle scorse legislature sia dai governi di centro-destra che da quelli di centro-sinistra e un confronto fra i programmi dei partiti che hanno partecipato alle elezioni 2008...
Il rituale delle elezioni politiche è terminato già da un po' e il nuovo Governo si è già insediato ma ciononostante il valore dell'ultimo libro di Marco Travaglio e Peter Gomez non è venuto meno. Infatti in questa loro ultima fatica i due giornalisti hanno raccolto, in quasi di 600 pagine, moltissime informazioni relative a più di 150 uomini politici nostrani, appartenenti a tutto l'arco costituzionale. Una sorta di vademecum che, attraverso una lunga sequela di fedine penali, frasi celebri (sfondoni compresi) e assenze in Parlamento, consente al cittadino comune di conoscere i vizi (molti) e le virtù (poche) di una classe politica che abbonda, come recita l'efficace sottotitolo, di troppi «raccomandati, riciclati, condannati, imputati, ignoranti, voltagabbana, fannulloni...». Una lettura istruttiva e, in un certo qual modo, estremamente 'esilarante': come non sorridere, ovviamente a denti stretti, a certe dichiarazioni di illuminante coerenza pronunciate da Walter Veltroni («Non penso affatto di presentarmi come leader del centrosinistra» - gennaio 2006) o da Gianfranco Fini («Non esiste alcuna possibilità che An si sciolga e confluisca nel nuovo partito di Berlusconi» - novembre 2007)? Tuttavia, per non fare perdere la speranza «a chi sogna una politica pulita», gli autori hanno incluso nel libro una lista (purtroppo minoritaria) di venti politici virtuosi, ovvero che nell'ultima legislatura hanno lavorato soprattutto nell'interesse del Paese e non esclusivamente del proprio.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER