Senilità

Senilità

Una vita grigia, piatta, senza emozioni. Questa è l’esistenza di Emilio Brentani finché non conosce Angiolina, una donna bella e vitale. Il modesto impiegatuccio di una società di assicurazioni, eterna promessa letteraria, rintanato nel proprio mondo ovattato e privo di scosse grazie alle attenzioni della sorella ‒ la spenta Amalia ‒ è all’improvviso solleticato da desideri eccitanti. Ai suoi occhi la ragazza appare una semplice avventura, un “giocattolo” con cui trastullarsi. In realtà, Emilio finisce per innamorarsene perdutamente e di struggersi di gelosia quando Angiolina gli dice che sposerà l’attempato sarto Volpini. Le sue sofferenze aumentano nello scoprire che la giovane non è né ingenua né inesperta della vita, come l’aveva immaginata, al contrario è una persona frivola, non sincera, disinibita con gli uomini…

Come già in Una vita, anche in questo secondo romanzo il tema centrale è la figura dell’inetto, cartina al tornasole della crisi in cui versa la società borghese alla fine dell’800. Emilio Brentani ha tutti i tratti del piccolo borghese frustrato: non ha volontà, è un sognatore inconcludente, è indeciso, è bugiardo con gli altri e con se stesso. Con entomologica lucidità Italo Svevo analizza i comportamenti psicologici del suo personaggio, mostrandone l’inconsistenza umana e intellettuale, che emerge soprattutto nella relazione con Angiolina. Vuole divertirsi con la ragazza e si innamora di lei, si definisce “uomo superiore” ma poi prova una gelosia imbarazzante, pensa di fare alla giovane da maestro di vita, proprio lui che è sempre rimasto chiuso tra le confortanti pareti domestiche. Svevo è corrosivo nello smontare il mare di menzogne, alibi, giustificazioni che Brentani si costruisce per rimuovere i suoi sensi di colpa, e si conferma, dopo Una vita, sottile indagatore dell’inconscio umano, di cui mette a nudo contraddizioni e ambiguità. Proprio questo approccio psicoanalitico alla narrazione gli costerà un secondo clamoroso insuccesso letterario.



 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER