Senza paura

Senza paura
Ormai da tanti anni il nostro Paese vive in pace. Chi ha meno di settant’anni di fatto non ha mai, per fortuna, conosciuto la guerra. E dire che la storia dell’Italia è fatta di conflitti di ogni genere, e di contrapposizioni incredibilmente accese persino a livello municipale e campanilistico. La vita media si è allungata, le condizioni igieniche sono di norma migliorate in maniera assai significativa, il livello di istruzione medio si è innalzato notevolmente, così come quello generale del benessere. Eppure, serpeggia sempre più prepotente nella popolazione la paura che vengano tempi peggiori, l’ansia che generano parole come recessione, la preoccupazione per un futuro che fa presupporre che i nostri figli abbiano meno di noi e dei nostri genitori. È un timore giustificato?...  
I saggi si basano su dati, grafici e cifre, quindi argomenti che, a meno di essere addetti ai lavori o appassionati del settore, non suscitano di norma grandi emozioni. Eppure il saggio di Giacalone si legge con piacere. Affronta vari temi, dall’economia ai diritti civili, e lo fa in maniera semplice e chiara, con un lessico comprensibile a tutti. Inoltre non manca di buon senso, sano spirito provocatorio e ironia, evita il politicamente corretto che ormai ha reso terreno minato ogni discorso e, benché si possa essere in disaccordo con diverse delle sue tesi, non si può dire che non le argomenti con dovizia di particolari, puntando l’indice sugli atteggiamenti irrazionali con cui si affrontano spesso i problemi contingenti e su una certa disinformazione giornalistica interessata più a fare sensazione che ai fatti.

 

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER