Sette sataniche

Sette sataniche
Cos'è il satanismo? Quali delitti sono stati compiuti nel nome di Satana? Quali sono le sette presenti in Italia e nel mondo? Esiste un vero rapporto tra rock e satanismo? Come possono essere spiegati i fenomeni di possessione demoniaca? Perché le indagini sui delitti del mostro di Firenze hanno imboccato la pista satanica? Un affermato psichiatra, uno psicologo e un teologo-esorcista tentano di rispondere a queste e altre domande, con equilibrio e soprattutto con l'ausilio di un'imponente mole di dati e documenti. Ne esce un saggio ricco, che fa luce su aspetti finora trascurati e fornisce a chi si approccia al tema con l'entusiasmo del neofita un'utile bussola per la navigazione. Un brivido: gli ultimi tre numeri del codice isbn del volume? 666. L'editore giura che è un caso. Allora c'è da preoccuparsi sul serio...
"Quando esercitavo a Bari", ci ha raccontato Vincenzo M. Mastronardi, psichiatra, criminologo e professore di Psicopatologia forense, "incontravo sbandati e tossicodipendenti che mi raccontavano spesso strane storie di gruppi segreti dediti all'occulto: incuriosito, ho iniziato a occuparmi dell'argomento. Nella mia esperienza di clinico ci sono numerosi casi di presunti indemoniati (con sintomi di schizofrenia e coprolalia, soprattutto), ma a volte la scienza medica non si è dimostrata in grado di spiegarli. La Chiesa sostiene che il 2% circa dei casi non sarebbe definibile con le categorie della scienza e della medicina". Ciò che merge con chiarezza dalla lettura del saggio è che occorre distinguere tra due categorie: i satanisti e gli assatanati. Si parla spesso a sproposito sull'argomento, e si corre il rischio di un discorso implosivo. Le motivazioni che spingono ad aderire a sette e pseudo-sette individui di ogni estrazione sociale sono note: disillusione della società e dei rapporti affettivi, paura del futuro, cultura della droga, crollo dei valori familiari, cultura dell'occulto, diminuito impegno della Chiesa, necessità di compensare i propri vissuti di inferiorità con un vicario 'complesso di potenza', allettamento delle situazioni orgiastiche. Un terreno di coltura ideale per personaggi senza scrupoli, che reclutano gli adepti utilizzando tecniche raffinatissime mutuate dal marketing e creando un vuoto logico-analitico nelle loro vittime che fa le persone a brandelli. Un vuoto che i tre autori raccontano con competenza, passione, trasparente preoccupazione.

 

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER