Sinfonia in bianco

Sinfonia in bianco
Traduzione di: 
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 
Clarice e Maria Inês sono sorelle. Clarice e Maria Inês abitano in una fazenda nella campagna brasiliana. Clarice e Maria Inês appartengono ad una famiglia apparentemente normale. Le loro giornate scorrono tranquille in un'estate distante:, l'estate dei giochi, delle corse, dei bagni nel fiume, della complicità propria dell'infanzia e la voglia di trasgredire propria dell'adolescenza. Sul normale scorrere delle loro giovani vite incombe come un'ombra la presenza muta di una cava proibita dove non si può andare, dove volano le farfalle colorate, dove "da soli mai". Clarice è inconsapevolmente bella, sta fiorendo, i suoi seni spuntano generosi come germogli, è una ragazza docile, educata silenziosa. Maria Inês è vivace, il suo corpo di bambina è vigoroso e veloce, corre, gioca, osserva. Ma un destino difficile da prevedere sta per abbattersi su di loro. Si infilerà nei loro giorni subdolamente, modificandole dal di dentro, rendendole mano a mano quelle che mai avrebbero voluto diventare, perdendosi più volte per poi ritrovarsi ancora nell'incessante tentativo di fare pace con la vita...
Sinfonia in bianco (romanzo vincitore del premio Saramago Giovani 2003) incanta per la bellezza di una scrittura mai banale, sapientemente usata come una partitura che regala alle pagine l'armonia propria della musica. È un romanzo a colori, la natura che irrompe prepotente nella storia non è mai mero sfondo alle vicende, ma con la sua corposità diventa a tutto tondo interlocutrice muta dei protagonisti. È un romanzo visivo quindi, che regala vere e proprie sequenze che rimangono impresse nella mente del lettore che, dimentico della lettura, assiste allo svolgersi di una cascata di eventi inattesi raccontati in punta di piedi, con la discrezione propria della scrittura al femminile. È un libro dalla parte delle donne, un libro che racconta la vita da un punto di vista scomodo e lo fa con scelte formali forti. Le vicende delle sorelle brasiliane infatti sono frammentate in un alternanza di sequenze narrative che saltano avanti e indietro nel tempo e nello spazio, regalando già sin dalle prime pagine la bozza di quella che sin da subito si prevede una sinfonia, appunto. Personaggi scolpiti nel marmo, tratteggiati con maestria, intrecci delicati, sottili, perfetti, ambientazione suggestiva e simbolica fanno di questo libro un piccolo grande gioiello. Non a caso lo stesso José Saramago ha scritto: "Abbiamo davanti una scrittrice del futuro, e spero di vivere abbastanza a lungo da accompagnarla almeno per metà del cammino che lei ha scelto. È davvero molto promettente ed ha già dimostrato molto". E molto altro dimostrerà, c'è da giurarlo.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER