Star Wars Lost Stars

Star Wars Lost Stars

Jelucan, uno dei pianeti dell’Orlo Esterno, è stato colonizzato tardi. C’è chi dice che è così semplicemente perché nessuno è mai stato tanto disperato da spingersi così oltre, su quella che era poco più che una roccia inospitale. La civiltà, insomma, è una conquista recente, e i coloni arrivati con la seconda ondata sono riusciti solo con immane fatica a fondare miniere e a creare vie di comunicazione moderne. I contadini delle valli, invece, discendenti dei primi coloni, sono rimasti fuori dalla prosperità. Quando la politica di espansione dell’Impero Galattico ha raggiunto anche Jelucan, il Gran Moff Tarkin arringò il popolo con un grande discorso, parlando di una giornata finalmente decisiva che rappresentava la fine dell’isolazionismo rispetto al resto della galassia. Thane Kyrell è un ricco giovane che abita la parte nuova dell’ecumene di Jelucan, mentre Ciena Ree è una contadina che vive negli sprofondi della valle, l’area più povera e di più antica conquista. Entrambi, però, coltivano un sogno ambiziosissimo che renderebbe orgogliosi i rispettivi genitori: essere ammessi nella Reale Accademia Imperiale, e diventare quindi ufficiali del Glorioso Impero. Un sogno, ma un sogno forte e corroborato dalla loro smodata passione per il volo e dalla grandissima determinazione. La comunanza di intenti li rende grandi amici, e progressivamente anche qualcosa di più. Malgrado le differenze sociali l’amore è l’approdo definitivo e inevitabile per il loro rapporto di empatia totale. Saranno proprio la forza di volontà e il grande impegno profuso a consentire a entrambi di entrare nell’Accademia. Dopo un’iniziale soddisfazione, dopo una fase di consolidamento del legame, qualcosa muta: le ultime resistenze all’Imperatore Palpatine sono sbaragliate, Alderaan viene distrutto e questo episodio sconvolge Thiane, ormai deciso ad abbandonare la causa dell’Impero che gli appare troppo crudele. Il giovane si unisce quindi a un movimento appena nato, la Ribellione, mentre la fedele compagna Ciene, pur lacerata dal dubbio, resta fedele alla parola d’onore e alla macchina governativa…

Questo romanzo di Claudia Gray presenta il ben noto scenario fantascientifico ideato da George Lucas, collocando le vicende prima, durante e dopo gli eventi narrati nei film e nelle rispettive novelization de L’Impero colpisce ancora e Il ritorno dello Jedi. Il libro, di recente pubblicazione in Italia per Multiplayer.it, è stato rilasciato negli USA insieme a Star Wars: Aftermath e in concomitanza con l’uscita nei cinema de Il risveglio della forza lo scorso anno. D’altra parte Lucas, da grande imprenditore dell’intrattenimento ma non altrettanto grande uomo di cinema, fa sempre di tutto per costruire una sovrastruttura fatta di merchandising ed entrate costantemente a nove zeri. E ora che la gestione della saga è passata alla Disney apriti cielo. Proprio in quest’ottica vanno viste queste uscite nell’ambito del progetto Journey to Star Wars: The Force Awakens. Originariamente il ciclo di romanzi è stato presentato quasi come una trasposizione in chiave intergalattica dell’amore contrastato per eccellenza, quello shakespeariano fra Romeo e Giulietta, e tutto lasciava presagire uno sviluppo della trama sempre più declinante verso sfumature Young Adults per tutta questa microsaga interna al ciclo canonico. Come nel caso dei Montecchi e dei Capuleti, i due protagonisti provengono da due contesti opposti e quasi in antitesi. Quello che li unisce, oltre a un amore più forte delle disparità, è il fine comune che li anima. A livello etico è particolare la connotazione dei poveri contadini come eroi che vivono nel rispetto dell’onore, mentre gli aristocratici non brillano per le stese virtù. Quello che è bene tenere presente leggendo romanzi di questo genere è che in primis non si può pretendere la stessa efficacia e lo stesso impatto che alla storia vengono ottenuti in un kolossal prodotto con centinaia di milioni di dollari, e poi che molte tematiche sono decisamente più vicine di quanto l’idea di fantascienza non voglia farci credere: migrazioni, guerre, tensioni sociali, espansionismo sono tutte tematiche che ci riguardano e ci toccano nel profondo. La lettura è sicuramente raccomandata ai fan del redditizio luna-park di Star Wars e a chiunque sia alla ricerca di un libro che per la sua leggibilità coinvolga appieno.



 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER