Storia proibita dell’America

Storia proibita dell’America
Autore: 
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 

“Alcune stime recenti affermano che ci furono in tutto più di cinquanta milioni di indiani sterminati, in nome di una conquista assurda e indiscriminata: uno dei più grandi massacri della storia dell’uomo, inferiore solo al genocidio della tratta degli schiavi che si calcola provocò centocinquanta milioni di morti”. Un massacro a lungo negato dagli Stati Uniti (basti pensare a Hollywood che per decenni ha esportato l’idea di pellerossa “cattivi”), ma che in verità è stato perpetuato con freddezza diabolica tanto da spagnoli come da inglesi e americani. Patti non rispettati, tradimenti, deportazioni... una guerra sporca a armi impari, della quale tutti conosciamo il triste finale: tribú completamente cancellate dalla mappa del paese, deportate in riserve sempre più piccole e confinate in territori ostili. Eppure non tutti conoscono la storia dei Seminole, l’unica tribú che è stata in grado di resistere alle invasioni cominciate con gli spagnoli e continuate ad oltranza dall’esercito statunitense. Le ragioni di questa vittoria? Molto probabilmente la “profonda diversità sociale e culturale” e anche un diverso rapporto con la natura e il territorio (la storia del Vietnam, il secolo successivo, vi ricorda qualcosa?) Ma questa non è la loro unica peculiarità: siamo davanti a una società in cui vige la parità tra i sessi, avendo le donne mantenuto posti di comando, sia dal punto di vista politico che religioso e contro ogni tipo di schiavitù. Un popolo affascinante quindi, che merita una dissertazione a parte e che forse prima poi verrà incluso anche nei libri di storia degli Stati Uniti, da cui sono stati ingiustamente esclusi...

Dario Fo sceglie per il suo nuovo libro, seguito da un omonimo spettacolo teatrale, la storia della resistenza di un popolo curioso e dimenticato. Jacopo (il figlio di Dario) iniziò ad occuparsi dei Seminole circa dieci anni fa e grazie anche a una ricerca collettiva sul web si è messo sulle tracce di questa tribù di nativi americani, contribuendo anche al lavoro sul campo delle ricercatrici Vania di Febo e Claudia Rordof in Florida, lo Stato in cui i Seminole sono vissuti. Scopriamo così la storia del nero John Horse, un capo seminole che si burlava dei soldati ballando davanti a loro per schivare le pallottole o di Mae Tiger, una meticcia con padre bianco che negli anni ‘40 del Novecento divenne la prima donna seminole diplomata e negli anni ‘60 il primo presidente donna dei Seminole. Correlata dai disegni dell’autore, la ricerca dei Fo padre e figlio ci offre un’idea generale di tutte le guerre contro i nativi americani compiute attraverso i secoli e ha il merito di riscattare una storia piccola, triste e dimenticata con un lieto fine, nonostante le tragedie subite in passato dai Seminole. Consigliato.



Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER