Telegraph Avenue

Telegraph Avenue

2004. Il bianco Archy vende dischi al Brokeland Records, su Telegraph Avenue. Con in braccio Rolando, il figlio di un amico. Solo per la mattinata ma forse avrebbe voluto abituarsi all’idea: sua moglie, Gwen, aspetta il loro primo figlio. In questa pausa-gravidanza, Archy esplora odori di Etiopia: un’altra donna venuta da lontano soddisfa tutti i suoi desideri. Il suo socio nero Nat, con uno scatolone di dischi entra, come al solito, con lo sguardo rabbioso. Questa volta per un buon motivo: il progetto di un grande centro commerciale minaccia le loro vendite. Anche Nat ha un figlio: Julius. Quindici anni e tutto il travaglio dell’adolescenza. Gwen è in casa di Lydia e Garth e con la sua amica e collega Aviva sta facendo nascere un’altra creatura. In quindici anni di professione non ha mai perso una sola madre né un solo bambino. Titus è sempre un passo avanti agli altri: lui decide, lui pilota. E Julius lo segue e lo insegue. Un’amicizia da tenere segreta…

Con uno stile personalissimo e una scrittura davvero singolare per l’abilità nell’utilizzo (ma soprattutto nella scelta) delle parole e una costruzione di frasi che va oltre le regole grammaticali, Chabon racconta storie di legami (decennali tra Archy e Nat, professionali tra Gwen e Aviva, sessuali tra Julius e Titus), storie di cambiamenti, di trasformazioni. Le vite di tutti i personaggi si intrecciano e crescono a suon di musica. E tra atmosfere jazz, citazioni funk e personaggi dall’anima blues, scoppia la nostalgia del vinile. Perché la vera protagonista è lei: la musica. E con la musica, la cultura made in USA, intrisa di suoni, ritmi, contaminazioni e contrapposizioni: bianchi e neri, padri e madri, nostalgia e speranza, passato e futuro. C’è tutta l’America possibile: dal kung-fu di Quentin Tarantino ai fallimenti delle star del cinema, dal razzismo alle crisi matrimoniali. E c’è persino Barack Obama, prima di diventare Presidente. Proprio tutto. Pure troppo.

 


 

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER