Terra ignota - Le figlie del rito

Terra ignota. Le figlie del rito

Nella sala dello Scacchiere. Vevisa osserva e disprezza Morigan. I cavalieri seduti al tavolo e il Gran Maestro H.H., invece, non sprezzano la Padrona-delle-fiamme, Figlia del Rito, Incarnazione e Signora del Fuoco, figlia e sorella del Drago; osservano piuttosto compiaciuti la testa mozzata di Florismar, ricondotto nel cuore dell'Impero perché sfuggito alla Notte dei Pugnali. Dama Morigan ricorre al Drago con imprudenza. Si sta ragionando ora sull'uso del potere. Il problema sembra essere la riserva di shakti. Dama Vevisa, protetta di H.H., Gran Maestro del Cerchio di Acciaio, si esprime allora con rancore. Quali altre ragioni ha per intervenire? Non è in fondo una villana?...
Ecco Le figlie del rito, il vertiginoso epilogo di una storia «a metà fra Tolkien e il manga» (ANSA); un pastiche nei termini di Santoni, che pur muovendo da una terra ignota porta in sé molteplici e note sollecitazioni del genere fantastico; forse non esclusivamente fiabesca, forse proprio per il ‘terreno’ del fantasy, per l'assenza ideale di limiti imposti, una saga sensibile alla crisi spirituale di oggi, spinta verso una coscienza cupa del potere. E si tratta proprio di tetraggine, di magia e di impero, sulle tracce aperte dal Rito, sulla via del «tradimento» e del «ratto»; e si aggiunga pure un più singolare dominio del femminino. Santoni può scoprire una volta di più le forze cosmiche, personificarle, diversamente dal primo volume sommergerle e trasformarle, ma difficilmente nella stessa misura esaltarle. «Cosa rimane», chiede allora Vanni Santoni HG, «per rendere più grande chi già tiene nel palmo il mondo intero?» Ci si può domandare insomma, e con ragione, introducendosi nel cuore degli animi coinvolti e della rivelata Vevisa, cosa rimanga del chiaroscurale mondo di Ailis, Brigid, Lorlei, Morigan. Sembrerebbe, però, misterioso. Certamente, oltre le parvenze, imprevedibile, veloce, il secondo volume di Terra ignota restituisce incanto e tormento all'originaria unità del Sogno.

0
 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER