Theodore Boone ‒ La ragazza scomparsa

Theodore Boone ‒ La ragazza scomparsa
Autore: 
Traduzione di: 
Editore: 
Articolo di: 

È un momento imprecisato tra le nove e un quarto di sera e le tre e mezzo del mattino, quando la tredicenne April Finnemore scompare dalla sua abitazione nella cittadina di Strattenburg. Mettendo insieme la testimonianza della madre e quella del suo amico Theodore Boone, l’ultimo ad avere parlato con lei al telefono, l’ipotesi immediata da parte della polizia investigativa è che si tratti di un rapimento. A rendere più inquietante l’intera faccenda è lo scambio epistolare tra la ragazzina e un lontano parente: Jack Leeper, delinquente evaso dalla prigione. Theo e alcuni compagni di scuola organizzano le ricerche e distribuiscono volantini, nel tentativo di dare una mano alla polizia. Grazie alle segnalazioni di alcuni concittadini la fuga di Leeper viene interrotta e l’uomo catturato e portato in questura dove viene sottoposto a un tenace interrogatorio. Nonostante le minacce e i tentativi di offrire un accordo, le richieste dell’evaso sono eccessive, quasi provocatorie, e si concludono con un nulla di fatto. Mentre la città si domanda sgomenta che fine abbia fatto April e se sia ancora in vita, Jack dichiara di fronte alle telecamere che non verrà mai ritrovata, ma è plausibile la sua minaccia? Nella mente di Theodore inizia a farsi strada un’idea differenza: April è stata rapita o invece è scappata di casa?

La vita di April Finnemore non è rose e fiori: i genitori la trascurano, il padre sperpera i soldi e la madre s’impasticca, nemmeno quando la giovane scompare evita di mentire alla polizia. Questo rende più difficili le ricerche e falsa le piste. L’unico a conoscere la sofferenza della ragazza è Theo, una responsabilità eccessiva per un adolescente che deve fare i conti con la lealtà verso l’amica e i segreti che ha promesso di serbare, la fiducia verso i propri genitori che forse possono consigliarlo, la consapevolezza delle bugie che aleggiano intorno alla famiglia Finnemore. Una pressione psicologica che sarebbe già dura per un adulto. Partendo da una vicenda ambigua e allarmante, John Grisham ricostruisce la trama delle relazioni sociali all’interno di una piccola comunità, dove quasi tutti si conoscono. Casa, scuola, sport, lavoro. Tutti sanno quel che accade nei paraggi, ma è difficile farci i conti e nell’incertezza che condiziona gli adulti si agitano i sentimenti dei ragazzi, fragili nel comprendere cosa è giusto fare, forti quando si tratta di lealtà e amicizia all’interno del loro piccolo mondo giovanile. La ragazza scomparsa è il secondo romanzo dedicato a una serie di sei volumi che ha come protagonista il detective in erba e figlio di due avvocati Theodore Boone. Cambiando target John Grisham ha semplificato la scrittura e reso più agile l’intreccio, in modo da rendere il romanzo accessibile ai giovani lettori di questo avventuroso giallo che si legge d’un fiato.

 


 

0
 

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER