Ultima sera

Ultima sera
L’Alexi non ha mai ordinato acqua, di solito beve come un animale, dice il Luis. Perché fare l’astemio proprio adesso, che piove che Dio la manda e c’è paura che venga giù tutta la montagna. Intanto la zia serve boccali di birra e quintini di vino, gli avventori dell’Helvezia ne hanno appena finito uno che già ne svuotano un altro. Trincano, fumano. E ricordano. C’era il Gion Bi, il poeta, che andava in giro con la pelliccia della madre morta ed è diventato matto a forza di poetare. C’era il Cristiani, che quando è crepato si sono accorti che l’avevano sepolto con lo stipendio nella tasca della giacca e han dovuto ritirarlo su dalla fossa. E il Chasperun, forte come cinque, che sollevava da solo una falciatrice grossa come una Cinquecento. Poi entra il Gion Baretta, che ha più protesi che ossa e fa un rumore che lo senti arrivare da lontano. Le chiacchiere continuano. Salgono nell’aria e riempiono quell’ultima sera, prima che l’osteria serri i battenti per sempre...
Ultima sera segna la fine dell’attività dell’Helvezia e chiude la fortunata trilogia dei Grigioni del pluritradotto Arno Camenisch. Nella sua particolarissima lingua inedita, impastata di tedesco, romancio e dialetto (qui resa da un’eccellente versione in italiano), Camenisch descrive una fetta di vita di un villaggio che non ha nulla della Svizzera linda e danarosa, terra di banche e orologi, mucche tirate a lucido e cioccolato, a cui d’istinto va il pensiero. In compenso, chiunque abbia la consuetudine di frequentare i caffè di paese, in particolare quelli più vecchi e un po’ defilati, riconoscerà l’universalità della situazione: gente che si frequenta da sempre, aggrappata con radici profonde al luogo in cui è nata e cresciuta, che giorno e notte si trova a un tavolo, davanti a un bicchiere, rievocando il passato per non lasciar morire il tempo. Un mondo piccolo in via d’estinzione, descritto con ironia e affetto in un romanzo breve che, più che di prosa, sa di poesia.

 

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER