Un conto aperto con la morte

Un conto aperto con la morte
Genova (quartiere del Carmine), giugno-luglio 2013. La pallottola ha fratturato due vertebre cervicali, il casco della Vespa assorbito un poco il colpo. L’investigatore Bacci Pagano è stato in coma e gli è rimasta una lesione alla colonna spinale. Ora un presidio ortopedico gli blocca testa (rasata) e collo, si dovrà operare negli USA a settembre con molti rischi prima e durante. Lo assistono con affetto la figlia Aglaja e la colf  Zainab, gli ruotano intorno cari amici e amiche di sempre, ex e non ex. Il neo senatore e vecchio compagno Almansi chiama l’affermato scrittore di gialli Gian Claudio Vasco (“Claude Vazquez”): in vista di un libro a quattro mani dovrebbe incontrarlo, fargli raccontare cosa sa e aiutare tutti a capire chi lo ha quasi ucciso. I colloqui vengono registrati e poi Vasco ci lavora sopra: Bacci affronta i nodi irrisolti della sua vita (affetti e amori), soprattutto ciò che teme di non poter più risolvere per mancanza di tempo, causa morte (la propria)…
Che bravo lo psicoterapeuta genovese sessantunenne Bruno Morchio, all’ottavo romanzo della interessante serie del duro Bacci Pagano, ormai famoso come l’investigatore dei carruggi! Fa parlare in prima uno scrittore e non più il suo personaggio, chiacchiera con se stesso con autocoscienza da pseudonimo, ripercorre e rilegge tutte le avventure precedenti e alcuni dettagli autobiografici, gioca a vari livelli tra plurali finzioni specchi realtà verità, mescola tradizione gialla e innovazione di ambigui generi, moltiplica l’attesa per il sequel visto che alla fine il volume di Vasco esce. Non tutto è rifinito, ma la spericolata epopea di Bacci ha il suo culmine (anche introspettivo) in questo testo, ai confini del genere noir, sempre con omaggi a Montale-Izzo e Carvahlo-Montalban. Probabilmente tornerà a indagare presto. Ovviamente si ascolta Mozart, degustando testaroli al pesto e vino Nobile di Montepulciano.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER