In un tempo freddo e oscuro

In un tempo freddo e oscuro
Un antropologo a passeggio per la notte de Il Cairo ha un inquietante incontro con un Coniglio gigante che sembra uscito dalle pagine di Alice nel paese delle meraviglie ma racconta storie di sangue; un uomo viene legato ad una sedia dal marito della sua amante, che lo costringe a lottare a mani nude contro un dobermann assetato di sangue; un uomo trova lavoro come cane dei pompieri e vive degli anni proprio come un cane: quando inizia a prenderci gusto scopre che i pompieri lo stanno per sostituire; una coppia di amanti sado-maso gode prima nell'infliggere sofferenze agli altri, poi a uccidere, e poi infine, in una macabra escalation, decide di sacrificare un membro della coppia; un ex sosia di Elvis viene assoldato per uccidere una bambina...
Joe R. Lansdale ha confessato una volta di essersi dispiaciuto nel momento in cui i suoi romanzi hanno cominciato a vendere, poiché non aveva più un motivo per scrivere racconti. In realtà la produzione di short stories dell'autore texano è notevole e non si è mai arrestata: ora Einaudi presenta una selezione di racconti scritti nell'arco di vent'anni (tra i quali il paradigmatico Il tornado, tratto dal romanzo inedito The Little Wagon, che lo stesso Lansdale giudica l'opera che ha cambiato la sua carriera e la sua vita), e anche per questo eterogenei nei sapori e nello stile. Ora macabri, ora sorprendenti, ora inquietanti, i racconti di In un tempo freddo e oscuro portano le stimmate di un immenso talento narrativo. Hey, Joe.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER