Una coppia perfetta

Una coppia perfetta
Leonard, seduto sul marciapiede con uno straccio zuppo di sangue premuto sulla testa, attende l’arrivo dell’inseparabile compagno Hap. Una delle solite risse in cui si trova coinvolto Leo, pensa Hap non appena raggiunge il nightclub e dà un’occhiata alla scena che gli si presenta: un uomo a terra con il viso deformato dalle percosse e con una manciata di denti appoggiati sul torace; un tizio con la testa incastrata nella parete di cartongesso del bagno, che suscita non poca ilarità nei poliziotti presenti; un terzo uomo accasciato, privo di sensi, dietro il bancone del bar. Sarà solo l’inizio dell’ennesima avventura nella quale i due amici verranno coinvolti loro malgrado, scontrandosi con una banda di rapinatori di banche senza scrupoli e rischiando di perdere persino gli affetti più cari… Una vecchia conoscenza, l’avvocato Veil, è ingaggiato da Hap per togliere dai guai – neanche a dirlo – il rissoso Leonard, accusato di aver dato fuoco ad una casa in cui si spacciava crack. Forse la giustizia sarebbe più ben disposta a soprassedere se non fosse che è ben la quarta volta nel giro di poco tempo che Leonard dedica le proprie attenzioni a questo covo di spacciatori… Una donna apparentemente ingenua ed indifesa riesce ad ingaggiare Hap e Leonard per farsi proteggere dall’ex marito – uomo a suo dire irascibile e violento - che la perseguita da mesi e le rende la vita impossibile. I due amici si troveranno invischiati in una situazione torbida dalla quale usciranno a fatica, ricercati dalla Dixie Mafia ed anche dai tutori dell’ordine, che sempre meno sono disposti a tollerare le loro indagini ai limiti della legalità…
Autore eclettico e prolifico, il cui lavoro di circa trentacinque anni ha prodotto tantissimi romanzi, più di duecento racconti, sceneggiature per la televisione e persino fumetti, Joe R. Lansdale ci propone stavolta tre lunghi racconti in cui ritornano le esilaranti storie di Hap Collins e Leonard Pine, protagonisti di ben otto romanzi dal 1990 al 2011. Bianco, democratico, appassionato di arti marziali ed irrimediabilmente donnaiolo il primo; nero, repubblicano, veterano del Vietnam e orgogliosamente gay il secondo. Una coppia davvero perfetta – sebbene possa sembrare un po’ stramba e decisamente mal assortita – che risulta da subito simpatica nonostante (o grazie) i metodi poco ortodossi delle indagini che conduce e dello stile non precisamente politically correct che la contraddistingue. Sono personaggi, quelli di Leonard e Hap, che Lansdale ha scelto (o sono loro ad aver scelto lui?) perché esprimono molto bene l’idea che lo scrittore americano ha del proprio Paese. “Insomma - ha dichiarato in una recente intervista - sono due tipi molto americani, molto rappresentativi degli Stati Uniti e, al tempo stesso, sono espressione di due diversi punti di vista. Uno ha una visione del mondo idealistica e liberale, l'altro più conservatrice e più pragmatica e, ambedue, sono personaggi simpatici e, con loro, posso trattare argomenti socialmente duri, come per esempio il razzismo, senza dover essere per forza pesante”. Spiando la vita di Hap e Leonard vi troverete coinvolti in indagini sul filo della legalità, in cui il limite fra bene e male è davvero sottilissimo, forse proprio perché buoni e cattivi non sono poi così diversi fra loro; in cui le scazzottate e le risse vi terranno incollati alle pagine del libro, in cui le sequenze narrative – quasi cinematografiche, in perfetto stile lansdaliano -  vi faranno sghignazzare alle battute di Leonard  e, un attimo dopo, riflettere amaramente sulla società che Lansdale dipinge con estrema lucidità e durezza. Un Texas in cui le tensioni razziali continuano ad essere un problema serio e le armi la fanno ancora da padrone, tanto che chiunque in città possiede “un camioncino con un fucile dentro”. Eppure le vicende di questa improbabile coppia riescono sempre a lasciarci di buon umore, perché – nonostante le differenze di carattere e le divergenze di opinione, nonostante la visione pessimistica di un’umanità sempre più alla deriva – quella di Hap e Leonard è soprattutto una storia di profonda ed incondizionata amicizia.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER