Una gabbia di stelle

Una gabbia di stelle
Autore: 
Traduzione di: 
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 

Adam e Julian frequentano lo stesso liceo. Adam è all’ultimo anno, mentre Julian è una matricola, con tutti i problemi e i disagi del caso. Forse qualcuno in più, dato che ha perso entrambi i genitori quando aveva nove anni e si ritrova a vivere con uno zio piuttosto burbero e poco presente, se non per maltrattarlo: il famoso zio Russell. Julian viene affidato ad Adam, che diventerà il suo tutor e che, al contrario suo, è pieno di amici e di persone che gli vogliono bene. È felice di poter aiutare Julian, ancora di più quando scopre che si tratta del bambino che era stato affidato alla sua famiglia da piccolo. Non lo vedeva da cinque anni. Julian all’inizio sembra rimasto lo stesso, ma col passare del tempo Adam ha la sensazione che nasconda qualcosa…

Dalla copertina sembra quasi un libro per bambini. Ma Una gabbia di stelle è tutt’altro. Due facce della stessa medaglia: le voci di Adam e Julian si alternano nel romanzo di Robin Roe, inizialmente in parallelo, successivamente incontrandosi nei rispettivi racconti. Due personalità opposte: chiuso e riservato Julian, socievole e solare Adam. Si completano a vicenda, si sostengono, si emozionano. I ricordi e le sensazioni dei protagonisti escono quasi fuori dalle pagine del romanzo. Fisicamente. Roe riesce a emozionare proprio come succede ai suoi personaggi nelle pagine del libro. Pagina per pagina. La storia di un’amicizia che è più di un’amicizia. Un legame quasi trascendentale che unisce due anime, entrambe pure ed entrambe fragili. Due anime che si sovrappongono, si mescolano, si confondano. E lo fanno così tanto da rendere difficile per lo stesso lettore distinguerle. Una gabbia di stelle nasconde segreti, disagi e paure. Un turbinìo di emozioni intense, che va ben oltre l’ultima pagina del romanzo.



 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER