Una vita da eroe

Una vita da eroe
Autore: 
Traduzione di: 
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 
A guardarla dall’alto, sembra la stessa cosa verde di sempre. Eterna, immutata e immutabile. Le nubi si diradano, il mare scompare. Non più acqua, ma terra. Tanta. Poi di nuovo una nube, sembra addirittura solida. L’aereo ci si infila dentro. La temperatura si fa più bassa. Henry distoglie per un po’ lo sguardo, ma poi volge di nuovo gli occhi, e lei è ancora lì. L’Irlanda. Lasciata ventinove anni prima, al tempo della guerra civile. Torna ora, un lustro dopo averlo deciso. Nel millenovecentocinquantuno. Henry guarda la sua terra e non prova niente. Il velivolo atterra. I sobbalzi sull’asfalto e l’esplosione di applausi dei passeggeri davanti e dietro di lui, gli attori in testa, la troupe in coda. Lui in mezzo. Non applaude. Scende la scaletta. Il regista è circondato dalla produzione e dai suoi scagnozzi. John Ford. L’uomo che l’ha riportato a casa, via dal deserto. L’uomo che gli ha pagato il completo e una gamba. Perché Henry è il suo consulente dell’IRA. E ora sono uno accanto all’altro, l’ultimo dei ribelli con l’ultimo dei ribelli…
Il terzo dei libri che lo scrittore irlandese Roddy Doyle, uno dei principali della sua terra, dedica dopo Una stella di nome Henry e Una faccia già vista al bel personaggio di Henry Smart, sfaccettato, complesso e completo, tutto passioni non solo politiche, suona come il canto del cigno di un uomo che ha lottato e sofferto, che non è mai sceso a compromessi per le sue idee, che si è mai arreso ma che deve per forza di cose inevitabilmente fare i conti col mondo che cambia e col tempo che passa e tutto logora, fagocita, erode. Almeno, in apparenza. Perché non è ancora finita. In fondo, forse, non lo è nemmeno mai. Lo stile dello scrittore irlandese è come sempre raffinato e cristallino, gli basta un aggettivo, al posto e al momento giusto, per dipingere un’atmosfera, una sensazione, uno stato d’animo: il racconto della delusione, della frustrazione, del ritorno e, nonostante tutto, della speranza, sono temi che gli sono evidentemente cari, e che racconta assai bene, con classe e la solita gradevolissima spolverata d’ironia.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER