Una vita senza conseguenze

Una vita senza conseguenze
Traduzione di: 
Genere: 
Articolo di: 
Paul ha 14 anni ed è orfano di madre. Il padre è un violento, non perde occasione per picchiarlo, raparlo a zero e umiliarlo, così il ragazzo tenta di tagliarsi le vene. Soltanto ferito, viene preso in carico da una struttura di accoglienza per ragazzi 'difficili'. Qui conosce French Fry, sfigurato dalle ustioni dopo aver tentato di darsi fuoco, Jay, Mike e Tanya, una ragazzina nera che ha perso i genitori in un incendio appiccato da lei e colla quale intreccia una relazione. Tra sesso, violenza autoinflitta e non, bullismo, prostituzione e ottusità burocratica, inizia l'apprendistato di Paul e dei suoi amici, un girone infernale dal quale non sembra esserci uscita...
La pubblicazione da parte della 'piccola' casa editrice Terre di mezzo del romanzo parzialmente autobiografico di Elliott (anche lui ha trascorso un'adolescenza da homeless prima e in affidamento poi, riuscendo miracolosamente a frequentare il college e addirittura a ottenere la prestigiosa Stegner writing fellowship a Stanford) è senza ombra di dubbio la proposta più interessante giunta dal panorama editoriale italiano nella seconda metà del 2005. Un Oliver Twist al cubo con sesso e droga, un urlo in prosa con la forza e la disperazione del miglior JT Leroy (chiunque esso sia) unita alla grande tradizione dei romanzi carcerari e ad una satira urticante delle strutture pubbliche di assistenza sociale statunitensi. E, sotterranea, una vibrante, irresistibile disperazione che si impadronirà di voi già dalla prima pagina per non mollarvi più, garantito.

 

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER