Verità o conseguenze

Verità o conseguenze

Nel 1804 gli esploratori Lewis e Clark scelsero di andare alla scoperta dell’ignoto Ovest e così ridisegnarono la nuova mappa degli Stati Uniti d’America. Due secoli dopo Dave Lovich fa più o meno la stessa cosa e parte alla volta del Montana per mettere ordine nella sua vita. Reduce da un matrimonio fallito e dalla perdita del posto di lavoro presso una finanziaria di Chicago, caduta in rovina, decide di intraprendere un viaggio alle origini, là dove conobbe il suo primo e grande amore, là dove, vent’anni prima, aveva lasciato forse un destino che aspettava solo di essere capito… Olivieri è un giornalista incaricato di redigere una “guida per turisti di nicchia sui più rinomati campisanti europei”, cimiteri quindi, un compito interessante, perlomeno originale. Il suo viaggio prevede la visita al Père-Lachaise di Parigi, ma anche al cimitero Acattolico di Roma e un piccolo mistero da scoprire perché in ognuna delle due necropoli campeggia la tomba di una persona che per data di nascita e morte appare inequivocabilmente la stessa. Un cuoco di fama internazionale che aveva lavorato durante la seconda guerra mondiale al Meurice di Parigi e presso un grand hotel della capitale, morto soffocato da un frutto di stagione. Olivieri indaga. Fotografare i fari più imponenti e scenografici dei Mari del Nord, questo è il compito che viene assegnato a Alain Laval, un buon fotografo di origini parigine che si avventura attraverso il Belgio prima e i Paesi Bassi poi alla volta di un’isola delle Frisone occidentali. Qui finisce per rimanere circa due mesi in un soggiorno insulare che diventa giorno dopo giorno il modo per andare alla ricerca di quei segni che da anni aspetta di decifrare e che finiranno per tracciare ineluttabilmente il suo cammino… Nella posada di Don Felix in Guatemala si ritrovano frequentemente Lady Anne Langsley e Marcos Torres, due mercanti d’arte che collaborano da anni. Grazie all’intermediazione di Torres la Langsley è infatti riuscita a piazzare sul mercato inglese prima un Rothko del 1959 e poi un Pollock proveniente dalla collezione di un anonimo magnate messicano. Eppure qualcosa non torna… Il fiume azzurro scorre lento, Mariolino e la sua famiglia si trovano in vacanza proprio lì, sulle rive del Ticino. Pochi giorni, giusto il tempo di cambiare aria per poi tornare a Milano, ma alla vigilia della partenza, quando tutti sono pronti, Mariolino sembra essere scomparso. Solo la vecchia nonna, “con la confidenza di un rabdomante” sarà in grado di trovare il nipotino e riportarlo a casa... La trasferta di lavoro prevede un viaggio a Mumbai, una trattativa serrata con i rappresentanti di una società indiana, poi il viaggio prosegue alla volta di Jaipur, il deserto del Thar, il Rajasthan, Delhi. L’occasione per il protagonista di venire a contatto con realtà spirituali straordinarie e il modo per “vedere più chiaro sui misteri del Trimurti e del Logos”...

L’ispirazione viene senza dubbio dal viaggio, inteso come processo di scoperta e indagine su mondi spesso lontani e sconosciuti. Devono essere stati tanti, belli e intensi i viaggi compiuti da Marco Reali, classe 1962, avvocato civilista di Pavia, qui alla sua prima prova come autore per i tipi de La Vita Felice. Sei racconti per sei incredibili destinazioni, dagli Stati Uniti, alla Francia, dalle isole dei Mari del Nord al Guatemala, alla provincia italiana fino alle meraviglie lontanissime dell’India del Rajasthan. Il filo conduttore è però uno solo: la verità o il significato che ad essa si vuole attribuire. Ogni protagonista di ciascuno dei sei racconti è costretto ad intraprendere, volente o nolente, un cammino verso la propria verità. Lo fa Dave nel Montana, anche se nella “condizione della medusa che vaga trasportata dalle correnti e dai venti, senza porsi, anzi senza neppure potersi porre, la questione del dove andare”. Sarà costretto a farlo Olivieri, alle prese con un rompicapo affascinante che lo guiderà ad una soluzione mirabile quanto forse non necessaria. Va alla ricerca della sua verità anche Alain, sperduto nell’infinito e sconfinato mare del Nord, a caccia di segni che gli rivelino finalmente le risposte di cui da sempre è avido. E il mistero governa anche la posada di Don Felix lì dove il Guatemala si sposa con l’Honduras, in un racconto inatteso e geniale che la dice lunga sulle mille risorse dell’essere umano. Toni da noir sul Ticino del piccolo Mario, alle prese con un’infanzia che finirà per tornare spesso nei ricordi dell’uomo adulto che poi diventerà. Imperdibile l’ultimo, definitivo capitolo dedicato all’India e al multiforme, caleidoscopico universo filosofico che la attraversa. L’autore ne sa una più del diavolo ed è una bella e inaspettata sorpresa. La sua prosa è fluida, corposa, erudita, ma scorre via leggera, incuriosendo il lettore senza mai annoiare. Perché se è vero che i temi affrontati hanno una caratura importante e alle volte digressioni filosofiche in cui ci si perde, il loro orizzonte temporale e spaziale è talmente vasto e originale che non si può che continuare a seguirne le coordinate. Leggerete di pittura, di cucina, di buon vino, di filosofia, di uomini e donne legati da un destino imprevedibile, di amore e morte, di storia e presente, di simboli, natura, caso e necessità. Un percorso variegato per invenzioni narrative che catturano e nello stesso tempo impongono delle necessarie pause di riflessione. Non stupisce che l’autore eserciti la professione di legale, questa tensione verso la verità, questa ossessione quasi che lo spinge a perseguirla in ogni dove e ad ogni costo si sposa infatti perfettamente con quanto prescritto dal codice deontologico forense. Ma Reali si dimostra anche un uomo dotato di grande sensibilità e senso pratico, conosce le leggi, conosce gli assiomi su cui si reggono i principi di ogni filosofia ma sa anche che le storie vivono solo delle verità che sanno cucirsi addosso. Questo è il mistero, questo alla fine è il miracolo di obbedire ad un ordine universale senza però perdere la speranza che l’ultimo giro di giostra sia sempre e comunque deciso da noi.

 

 


 

 

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER